Incentivi biometano 2022, il GSE aggiorna le procedure applicative

Il documento, pubblicato dal Gestore, fissa al 31 dicembre 2023 il termine ultimo per l’entrata in esercizio degli impianti di produzione di biometano per i quali risultano applicabili le condizioni riportate nel DM 5 agosto 2022.

Incentivi biometano 2022
via depositphotos.com

Incentivi biometano 2022, le condizioni da rispettare nella presentazione delle istanze

(Rinnovabili.it) – Il Decreto Ministeriale del 5 agosto 2022, entrato in vigore appena tre giorni fa, ha portato nuova chiarezza nel settore dei biocarburanti avanzati. Nel dettaglio, il provvedimento chiarisce alcuni aspetti legati all’applicazione del decreto dal DM 2 marzo 2018 (attualmente in vigore) sugli incentivi al biometano 2022. Per la precisione quello immesso nel sistema dei trasporti mediante un meccanismo d’obbligo a carico dei soggetti che utilizzano carburanti fossili. Come chiarito dal Ministero della Transizione Ecologica, il testo definisce in particolare il momento in cui matura il diritto al riconoscimento dell’incentivo e il termine entro cui tale diritto debba essere esercitato, ossia il 31 dicembre 2023.

leggi anche Biometano sostenibile: la Commissione approva il nuovo regime di incentivi per la produzione

Contestualmente alle nuove disposizioni normative il GSE ha provveduto a pubblicare l’aggiornamento delle procedure applicative, il testo che riassume i relativi adempimenti per la qualifica degli impianti.

Nel dettaglio il documento del Gestore espone tre possibili casistiche in riferimento al possesso o meno della qualifica di progetto ai fini della presentazione dell’istanza per gli incentivi biometano 2022:

  • Impianti che alla data del 19 agosto 2022 sono già in possesso di una qualifica a progetto rilasciata dal GSE. Quelli con titolo autorizzativo dovranno trasmettere al GSE la comunicazione di entrata in esercizio entro 12 mesi dalla data di attivazione. Per quelli senza titolo già conseguito, l’iter si allunga, prevedendo prima la rinuncia alla qualifica a progetto ottenuta, e successivamente nuova richiesta di qualifica non appena ottenuto il titolo autorizzativo per la costruzione e l’esercizio. Deadline: 19 agosto 2022. 
  • Impianti che alla data del 19 agosto 2022 hanno ancora in corso un’istruttoria di qualifica a progetto ma possiedono il titolo autorizzativo. In questo caso le procedure applicative premono  l’integrazione documentale con il il titolo autorizzativo.
  • Impianti che non hanno ancora presentato richiesta di qualifica a progetto. Entro il 18 settembre 2022 sarà necessario presentare al GSE la richiesta di qualifica a progetto allegando il titolo autorizzativo conseguito entro il 19 agosto 2022. 
Articolo precedenteStrada in salita per il 1° Trattato sulla biodiversità oceanica
Articolo successivoRidisegnare le turbine eoliche galleggianti: negli USA “perdono” la torre

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui