Anod Hybrid, la bicicletta ibrida che unisce supercondensatore e mini batteria

Un’azienda francese sta per lanciare la prima bicicletta ibrida, con 70 km di autonomia e una batteria al litio che puoi mettere in tasca

Bicicletta Ibrida
Fonte: Anod

Disponibile dalla primavera (ma già preordinabile), la bicicletta ibrida Anod Hybrid costerà 3500 euro

(Rinnovabili.it) – Come alleggerire una bici a pedalata assistita e al contempo offrire una autonomia comparabile con quelle che montano pesanti pacchi batteria? La risposta si può trovare nella Anod Hybrid, nuovo modello di bicicletta ibrida commercializzato dalla ditta francese Anod, che combina un supercondensatore e una batteria tascabile.

Non è la prima volta che dalla Francia arrivano idee innovative per superare il problema dell’autonomia e della maneggevolezza delle bici elettriche. Recentemente abbiamo raccontato come un’altra azienda d’Oltralpe avesse lanciato un modello di bici a pedalata assistita basato su due supercondensatori in luogo della classica batteria ricaricabile. Il punto debole era nella durata della spinta che questi possono garantire su particolari pendenze. L’energia immagazzinata in un supercondensatore nei tratti di dislivello o tramite frenata rigenerativa, infatti, è poca. Può supportare la pedalata nel cambio di pendenza per una certa distanza, ma poi si esaurisce.

Se per l’utilizzo urbano questo potrebbe non essere un grosso problema – facendo i dovuti distinguo tra le città – per i circuiti a forte dislivello rappresenta un limite. La bici a pedalata assistita Anod Hybrid, invece, è un modello che si autodefinisce “ibrido” perché ha un motore nel mozzo posteriore, azionato sia dal supercondensatore integrato nel tubo obliquo che da una mini batteria tascabile. Questo sistema estende l’autonomia del mezzo fino a 70 km

I ciclisti possono utilizzare la bici solo con il supercondensatore, oppure aggiungere il pacco batteria al litio rimovibile da 80 Wh. La batteria pesa 650 grammi e si ricarica in appena un’ora tramite cavo USB. Volendo, funziona anche come power bank per dispositivi mobili. Il telaio in alluminio garantisce un peso complessivo di 20 kg. 

Nella primavera di quest’anno la Anod Hybrid sarà sul mercato, con un prezzo di partenza di 3500 euro. Tutte le componenti standard (sella, ruote, freni…) possono essere cambiate con pezzi non per forza prodotti dalla casa madre.

Articolo precedenteUn convertitore spettrale trasparente per aumentare le prestazioni delle celle solari
Articolo successivoModifica del microbioma e resistenza delle piante alle malattie

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Leave the field below empty!