02 Febbraio 2023
HomeSpeciale CNR – 4 ELEMENTS

Speciale CNR – 4 ELEMENTS

Grazie ad una stretta collaborazione tra Cnr-Dsstta e Rinnovabili.it questo spazio raccoglie contenuti unici e di rilevanza scientifica realizzati da scienziati e ricercatori degli Istituti di ricerca ambientale del Consiglio Nazionale delle Ricerche che partecipano al progetto 4Elements (www.4elements.org).
Tutto nasce dalla convinzione che la sostenibilità integrale è a quattro dimensioni (ambientale, sociale, economica, culturale) tutte collegate tra di loro come gli elementi naturali primari da cui tutto ha preso origine.

Crisi energetica? Il suolo, una batteria per riscaldare e raffrescare le nostre case.

Scambiare il calore con il suolo per riscaldare/raffrescare gli ambienti è possibile in quasi tutto il territorio nazionale, questa fonte di energia è poco conosciuta ma di inestimabile valore. Inoltre, se il calore è elevato, può trasformarsi in energia elettrica addirittura nel tuo giardino, con l’impianto innovativo sviluppato dai ricercatori del progetto GeoGrid

Residui minerari: da scarto a risorsa

Una strategia multidisciplinare per la valorizzazione dei residui minerari, nell'ottica di una loro conversione da scarto (problema ambientale) a nuova fonte di materie prime ad elevato valore commerciale.

Geoscambio termico: norme chiare, sostenibilità lunga

Dall’analisi delle norme tecniche e giuridiche a scala globale alla ricerca operativa su un territorio regionale e sui suoi siti sperimentali: un approfondimento per conciliare geoscambio di calore e peculiarità territoriali e definire un quadro di conoscenze utili a guidare con semplicità cittadini e operatori verso le migliori soluzioni possibili.

L’informazione territoriale in ambito ambientale: i procedimenti di VIA

Con la convenzione di Århus del 25 giugno 1998, è stato garantito l’accesso alle informazioni in materia ambientale e la partecipazione del pubblico ai processi decisionali. A partire da tale trattato internazionale, è iniziato un percorso che ha visto un coinvolgimento sempre maggiore della popolazione nel perseguimento degli obiettivi di divulgazione in ambito ambientale.

Il potenziale allergenico dei parchi verdi urbani

Determinare il potenziale valore allergenico di un’area verde è utile per stabilire le misure correttive dirette a minimizzarne l’impatto attraverso progetti di mitigazione.

Recupero e valorizzazione del “marine litter”

L'esperienza della marineria di Ancona per la creazione di una economia circolare”

Una nuova vita per pannolini, mozziconi di sigaretta e plastiche dure

Tre tipologie di rifiuti su cui è possibile intervenire per incrementare il riciclo della plastica: le plastiche dure, i pannolini e i mozziconi di sigaretta.

Punti di non ritorno del cambiamento climatico: l’Artico diventerà una sorgente di gas serra?

Il bilancio di emissione e assorbimento di CO2 nella tundra artica sta cambiando a causa di un insieme complesso di fenomeni riconducibili al forte aumento delle temperature e al conseguente scongelamento della parte più superficiale del permafrost

Le acque nel reame del ghiaccio: scienza alle Isole Svalbard

Dal 2015, il CNR investiga come agiscono i cambiamenti climatici sui meccanismi di fusione delle masse di ghiaccio nell’area del Kongsfjorden, misurando e analizzando le caratteristiche chimico-fisiche delle acque di fusione glaciale

Quanto ci piacciono i carbonati. Il sequestro mineralogico della CO2

La CO2 in forma gassosa o disciolta in acqua si combina con ossidi di magnesio, sodio e calcio e forma dei minerali, ovvero carbonato di magnesio, di sodio e di calcio. Questa reazione chimica permette un “sequestro mineralogico” della CO2 che può essere così tolta dall’atmosfera o “catturata” direttamente da sorgenti puntiformi: industrie, impianti di produzione di energia, cementifici, e acciaierie.