15 Settembre 2020
Home Tags Carbon border tax

Tag: carbon border tax

Cina: dall’UE l’ultimo avvertimento sulla carbon border tax

Obiettivi climatici chiari e impegni concreti, altrimenti via libera ai dazi. Bruxelles prova a mettere spalle al muro Pechino mentre l’accordo commerciale bilaterale è in dirittura di arrivo.

UE vs BRICS: l’ombra della carbon border tax sul futuro del...

Secondo Euractiv, un importante consigliere del Cremlino ha avvertito i leader della Russia di iniziare ad adattare le loro linee di produzione in vista della tassa sul carbonio alla frontiera.

Carbon border tax: acciaio e cemento tentano il doppio gioco

La consultazione pubblica sulla carbon border tax riguarda la possibilità di sostituire con l'imposta alla frontiera le misure di sostegno esistenti per il settore del cemento e dell’acciaio.

L’industria fossile non sarà mai più come prima

Nel 2018, gli analisti di Carbon Tracker avevano stimato che la domanda di petrolio avrebbe raggiunto il picco nel 2023, per poi subire una crisi strutturale. Ma è possibile che la pandemia abbia accelerato questo processo.

Carbon border tax: la Spagna chiede un’accelerata

La Commissione Europea intende presentare una proposta sull'imposta sul carbonio alla frontiera nel 2021. Ma la Spagna vuole anticipare alla seconda metà del 2020, per affrontare il problema della rilocalizzazione delle emissioni che indebolisce l'industria nazionale.

Post-Brexit: arrivano le condizioni UE

L'Unione Europea pubblica le sue condizioni per il post-Brexit, con un occhio di riguardo all'ETS. Nel frattempo, gli osservatori temono che la Gran Bretagna possa trovarsi sotto pressione e accettare standard climatici più bassi nella stipula di accordi con partner commerciali non UE.

Brexit: quale ruolo avrà la carbon border tax?

Secondo l'eurodeputato Canfin, capo dell'eurocommissione Ambiente e partecipante ai negoziati sulla Brexit, l'UE dovrebbe applicare al Regno Unito la carbon border tax se Westminster decidesse di abbandonare l'ETS.

Carbon border tax: l’UE risponde all’avvertimento cinese

Con una fine mossa diplomatica, il vicepresidenti dell'Esecutivo Europeo e commissario per il Green New Deal, si è augurato che non sia necessario dover fare ricorso ad una tassa alla frontiera sul carbonio. Tuttavia, la priorità è quella di difendere le industrie europee dalla concorrenza sleale di chi non rispetta l'Accordo di Parigi.

Ultimi Articoli