25 Giugno 2022
Home Tags Gas naturale

Tag: gas naturale

Cingolani: “L’Italia può dire addio all’import di gas russo già da...

In un’intervista a La Stampa, il titolare del MiTE accorcia i tempi per dire addio al gas di Mosca mentre firma due nuovi accordi con Repubblica del Congo e Angola

Quanto costerebbero all’Italia le sanzioni energetiche alla Russia?

Nel Def appena approdato in parlamento, il governo immagina due scenari. Nel primo l’Italia e l’UE riescono a rimpiazzare subito le forniture di gas di Mosca, il secondo prevede invece più domanda che offerta e quindi dei razionamenti dell’energia. In entrambi i casi non scatta la recessione per il Belpaese. E la ripresa è rapida

Più gas dall’Algeria: oggi l’accordo, rimpiazzerà 1/3 del gas dalla Russia

Perfezionato l’accordo dopo i primi contatti di fine febbraio. L’Italia otterrà 9 bcm in più attraverso il Transmed, che va a saturazione. L’Algeria torna primo paese fornitore per Roma, non succedeva dal 2010

Stop al petrolio (ma non al gas), il piano B dell’UE...

La Germania ha fatto dietrofront sulle sanzioni energetiche. Dopo qualche apertura, ieri Berlino ha di nuovo blindato il gas. Ma resta qualche spiraglio per un embargo sul petrolio russo. Se ne discuterà da domani a livello di ambasciatori UE, la decisione nei prossimi giorni

Dopo Bucha, Berlino e Roma vogliono mettere sanzioni energetiche alla Russia

La ministra della Difesa tedesca rompe le righe: la mattanza di Bucha compiuta dai russi può far scattare sanzioni sul gas. Scholz e Habeck prendono tempo ma non smentiscono. Anche l’Italia è d’accordo. Di Maio: “Non mettiamo veti”. Cingolani: “Nessun problema nel breve termine”

Import di gas dell’Italia, dall’Azerbaijan 2,3 mld di m3 in più

Nel fine settimana il ministro degli Esteri è volato a Baku e ha ottenuto un aumento delle forniture per 2,3 miliardi di metri cubi. Sul tavolo anche nuovi aumenti e il raddoppio del gasdotto TAP

Spagna e Portogallo vogliono fissare il tetto al prezzo del gas...

La scorsa settimana il Consiglio europeo e la Commissione hanno dato ai due paesi iberici la possibilità di introdurre un price cap alla produzione elettrica da centrali a ciclo combinato. Il valore finale va negoziato tra Madrid, Lisbona e Bruxelles

World Energy Transitions Outlook 2022, le 4 priorità secondo l’Irena

Per l’Agenzia internazionale per le energie rinnovabili, a livello globale non stiamo rispettando la tabella di marcia della transizione su nessun punto. La capacità rinnovabile installata ogni anno deve triplicare. Necessari investimenti per 5.700 mld di dollari l’anno

Ultimi Articoli