• Articolo Firenze, 22 marzo 2012
  • Dalla riunione di Firenze

    Da maggio piatti e bicchieri di plastica nella differenziata

  • Il Comitato di Coordinamento ANCI-CONAI ha deliberato l’estensione della raccolta della plastica a alle stoviglie usa e getta

(Rinnovabili.it) – Fino ad oggi le stoviglie usa e getta sono state le grandi escluse del sistema di riciclo della plastica. Piatti e bicchieri monouso, in parte per una questione di eco-contributo, in parte a causa di una normativa che non li classifica come imballaggi, non potevano essere conferiti nella differenziata, costretti piuttosto ad una sorte divisa tra discarica e impianto di incenerimento. Finalmente la questione sta per cambiare. Il Comitato di Coordinamento ANCI-CONAI, riunitosi oggi a Firenze per deliberare importanti modifiche in merito alla raccolta degli imballaggi in plastica, ha deciso di aprire i cassonetti della plastica anche a piatti e bicchieri.

Dal primo maggio di quest’anno pertanto le stoviglie monouso saranno ufficialmente fra i prodotti che è possibile inserire nella raccolta differenziata e conferire quindi al Consorzio Corepla per il successivo avvio a riciclo. In questo senso ricordiamo che a partire dal 1° luglio 2012 verrà applicato il Contributo Ambientale Conai nella misura ordinaria del 100% da parte dei produttori/importatori di stoviglie monouso in plastica in caso di cessioni ai circuiti HORECA, Distribuzione Automatica (vending) e grossisti.

Il Comitato ha anche deciso di posticipare al primo luglio l’introduzione delle nuove fasce di qualità, previste dall’Accordo Quadro in essere, e di applicarle con maggiore gradualità, garantendo in questo modo ai Comuni ed alle aziende che effettuano la raccolta più tempo per migliorare le loro prestazioni.