• Articolo Roma, 30 ottobre 2017
  • Ddl Bilancio 2018, la manovra arriva in Senato: il testo

  • Il testo finale conferma le anticipazioni di questi giorni. Proroga ecobonus e implementazione del bonus verde. Risorse ala mobilità elettrica

Ddl Bilancio 2018

 

Pubblicato il testo definitivo del ddl bilancio 2018

(Rinnovabili.it) – Con ben i 120 articoli per una novantina di pagine, il ddl bilancio 2018 approda in Senato per iniziare l’iter parlamentare. L’esame del testo, che nella versione definitiva conferma tutte le anticipazioni riportate in questi giorni, inizierà domani e proseguirà fino al 10 novembre. Le Commissioni dovranno trasmettere i propri rapporti ai colleghi della 5a (Bilancio) entro la mattina di mercoledì 8 novembre, di modo che quest’ultima possa concludere i propri lavori sul ddl di bilancio in tempo utile per poter riferire all’Assemblea nel pomeriggio di martedì 21 novembre. Ecco i principali punti del documento per quanto concerne i temi energetici ed ambientali:

 

ECOBONUS EDILIZIA Prorogato l’ecobonus per le riqualificazioni energetiche: fino al 31 dicembre 2018 per le singole unità immobiliari e fino al 31 dicembre 2021 per i condomini. Per i primi cambiano però le percentuale di detrazione: per interventi di acquisto e posa in opera di finestre comprensive di infissi, di schermature solari, e di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con caldaie a condensazione e a biomassa l’ecobonus scende al 50%, mentre rimane invariato 65% per i lavori di istallazione dei pannelli solari termici per l’acqua calda, le pompe di calore, i cappotti termici e altri interventi sull’involucro edilizio. Per gli impianti termici a biomasse il valore massimo della detrazione è stato fissato a 30mila euro. Invariati gli altri limiti di spesa.

Per i condomini invece primi l’ecobonus rimane al 70-75% fino a tutto il 2021. L’incentivo è esteso anche agli Istituti autonomi per le case popolari e agli enti con le medesimi finalità che rispondano ai requisiti europei in materia di “in house providing”.

Con decreti successivi inoltre, il governo definirà i precisi requisiti tecnici che dovranno soddisfare gli interventi di riqualificazione per poter accedere alla detrazione (leggi anche Manovra: le ultime novità su energia e ambiente).

 

BONUS VERDE Il testo della Manovra disciplina il bonus verde, detrazione IRPEF del 36% valida per i lavori di ristrutturazione e manutenzione di balconi, terrazzi e giardini delle singole unità immobiliari o condominali, assieme ai lavori di recupero del verde di giardini di interesse storico. Lo sconto si applica a tutti gli interventi su aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni, impianti d’irrigazione e realizzazione pozzi, per le coperture a verde e i giardini pensili. Tetto di spesa massima: 5.000 euro.

 

MOBILITÀ SOTENIBILE La legge di Bilancio 2018 modifica il Testo unico delle imposte sui redditi, introducendo detrazioni fiscali per gli abbonamenti al trasporto pubblico locale (TPL), regionale e interregionale. La detraibilità dall’imposta lorda è fissata al 19%, per un importo non superiore 250 euro l’anno. Sono introdotti per la prima volta anche i buoni TPL, la versione “mobile”, per così dire, dei buoni pasto aziendali. All’articolo 10 del provvedimento si disciplinano nuovi fondi da destinare a “progetti sperimentali e innovativi di mobilità sostenibile” presentati da Comuni e Città metropolitane a patto che siano coerenti con i piani Urbani della Mobilità sostenibile (PUMS): 100 milioni di euro l’anno che saranno concessi a partire dal 2019 al 2033 per l’introduzione di mezzi su gomma ad alimentazione alternativa e relative infrastrutture di supporto.

 

DISTRETTI DEL CIBO Il testo dà il via all’istituzione dei Distretti del Cibo, nuovo strumento a sostegno dei territori e delle comunità per lo sviluppo delle filiere agricole, alimentari e ambientali locali. L’obiettivo è garantire la sicurezza alimentare e l’inclusione sociale, diminuendo l’impatto ambientale delle produzione e diminuendo gli sprechi. Opereranno sul modello dei distretti rurali (introdotti dalla Legge di orientamento del 2001), lavorando come i contratti di filiera, ma semplificati. Stanziato un finanziamento di 40 milioni, in tre anni.

 

PIANO INVASI L’articolo 49 del ddl bilancio 2018 introduce il Piano nazionale per la realizzazione dei invasi multiobiettivo con cui verranno programmati e realizzati gli interventi necessari alla mitigazione dei danni connessi alla siccità. Nel piano, strumenti mirati al risparmio idrico negli usi agricoli e civili, nonché interventi volti a contrastare le perdite delle reti acquedottistiche. Adottato inoltre Piano triennale straordinario (2018-20) contro la siccità, per valorizzare l’accumulo in 2000 bacini di piccole e medie dimensioni e realizzare invasi idrici multi obiettivo, per il quale è stato stanziato un finanziamento da 50 milioni di euro.

 

BONIFICA SITI CONTAMINATI Il testo introduce anche un fondo rotativo da 5 milioni di euro – a valere sugli anni 2018-2020 – dedicato alla “tempestiva realizzazione” di interventi di messa in sicurezza e bonifica  dei siti contaminati da materiale radioattivo.

 

Leggi il testo integrale del ddl bilancio 2018 qui

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *