• Articolo Amburgo, 17 novembre 2011
  • 600 milioni di euro stanziati per il "tetto verde" dell'A7

    Amburgo ricopre l’autostrada con boschi e prati

  • I 4 km cittadini della trafficata autostrada A7 che attraversa Amburgo, saranno presto coperti da un tetto verde di orti, boschi e piccole costruzioni sostenibili.

(Rinnovabili.it) – Confermata l’anima verde della città di Amburgo, fregiata del titolo di Green Capital 2011, con  l’ultimo progetto per la copertura a verde dell’autostrada A7, una delle arteria di traffico più importanti della Germania. Tra le 6 e le 8 corsie, questo profondo taglio nel territorio, è da tempo sotto i riflettori per il disagio che per 30 anni ha creato ai distretti di Schnelsen, Stellingen e Bahrenfeld, tagliati a metà dal percorso dell’A7 e di conseguenza, con con evidenti problemi legati al rumore, all’inquinamento ed alla pericolosità.

La soluzione a questo problema è arrivata in via definitiva con quest’ultimo progetto, approvato dal Governo Federale, uno dei principali finanziatori dell’opera che verrà a costare tra i 600 ed i 700 milioni di euro. Il Piano prevede l’installazione di una copertura a verde lunga 4 chilometri, per 34 metri di larghezza e 2-3 metri di spessore, suddivisa in tre diverse sezioni: i lavori partiranno dal distretto di Stellingen, dove per un’estensione pari a 839 metri, verrà realizzato un parco boschivo, orti cittadini e sentieri pedonali e ciclabili.

La vendita dei terreni pubblici attualmente adiacenti all’autostrada contribuirà al finanziamento dei lavori, mentre le aree private rientranti in questa fascia e che per necessità costruttiva dovranno essere espropriate, troveranno una nuova collocazione sopra la copertura. La Germania non è nuova ad interventi di questo tipo, ma la copertura dell’autostrada A7 sarà la più grande ed estesa del Paese.

I lavori di realizzazione del progetto inizieranno nel 2012, oltre alla sistemazione a verde dell’area, con giardini privati, orti comunali e tratti boschivi, i pianificatori hanno previsto la possibilità di destinare alcuni lotti per la realizzazione di bioarchitetture eco-sostenibili, perfettamente inserite nell’ampio progetto di trasformazione green della città di Amburgo.