• Articolo Londra, 26 gennaio 2015
  • Utilizza il sistema semaforico per comunicare quando si eccede rispetto alla media

    Un grillo parlante da doccia per risparmiare acqua

  • Una azienda britannica ha messo in vendita un dispositivo che aiuta l’utente a consumare meno acqua avvertendo quando è ora di uscire dalla doccia

Un grillo parlante da doccia per risparmiare acqua

 

(Rinnovabili.it) – L’acqua sarà il problema del 2015, e probabilmente di tutti gli anni a venire se non facciamo qualcosa. Lo ha sottolineato anche un sondaggio condotto sui delegati del World Economic Forum. Ma nel nostro piccolo abbiamo la possibilità di svolgere un ruolo nel risparmio delle risorse. E se non siamo abituati, adesso possiamo contare sulla tecnologia.

Per chi ama troppo il getto della doccia, ma al contempo vorrebbe dimostrarsi amico dell’ambiente e risparmiare acqua preziosa per il pianeta, una azienda britannica – la Priestmangoode – ha creato Waterpebble. Si tratta di un dispositivo realizzato in polipropilene riciclabile da posizionare nella doccia, che suggerisce all’utente quando è opportuno chiudere il rubinetto. È una sorta di cupola traslucida a batteria, che va piazzata proprio sullo scarico del piatto doccia o della vasca. È in grado di memorizzare la quantità d’acqua che fluisce attraverso il buco la prima volta che viene utilizzato, e poi prenderla come punto di riferimento per le volte successive. Ma senza tenerlo come limite fisso: da quel momento in poi, Waterpebble ridurrà il tempo della doccia di una tacca, cioè circa 5-7 secondi. Un periodo che le prime volte non è percepibile, ma dopo qualche settimana le cose cambieranno.

 

Per avvisare l’utente che sta per raggiungere o superare il limite impostato la prima volta, utilizza un sistema di colori in stile semaforo: verde significa che l’acqua consumata è nei limiti impostati, giallo che si sta per eccederli, e rosso che non si è rispettato il patto con la natura. Una sorta di moralizzatore tecnologico, un grillo parlante resistente all’acqua che ci richiama ai nostri doveri di uso parsimonioso nei confronti dell’ecosistema. Non si tratta comunque di un sistema coercitivo, cioè non interrompe il flusso d’acqua durante la doccia. Questo significa che si può imbrogliare Waterpebble in due modi: ignorando quella lampadina rossa che ci richiama all’ordine o impostando alti limiti fin dal principio. Ma non avete intenzione di farlo, vero?

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *