• Articolo Palermo, 13 ottobre 2015
  • Palermo: car sharing elettrico con Renault Zoe

  • Comune di Palermo, Renault Italia ed Enel hanno unito le forze per rendere elettrico il servizio di auto condivise nel capoluogo siciliano: operative 24 Renault Zoe, insieme all’installazione di 16 colonnine di ricarica Enel

 

Palermo: car sharing elettrico con Renault Zoe

 

(Rinnovabili.it) – Il car sharing elettrico per le vie di Palermo: il servizio, frutto della collaborazione tra Comune, Amat, Renault ed Enel, completa il progetto Demetra, volto alla riduzione del traffico attraverso una piattaforma di mobilità pubblica condivisa ed integrata.

Quello di Palermo è ad oggi il  più significativo servizio di car sharing elettrico pubblico del Sud Italia, giustamente celebrato con la presenza al taglio del nastro inaugurale di Leoluca Orlando, Sindaco di Palermo, Giusto Catania, assessore alla Mobilità, Antonio Gristina, Presidente Amat di Palermo, Bernard Chrétien, Direttore Generale Renault Italia e Gianluigi Fioriti, Responsabile Infrastrutture e Reti Enel Italia.

 

 

renualt_car_sharing_palermo_1Il progetto Demetra, ideato da Amat d’intesa con il Comune di Palermo, punta a creare una piattaforma di mobilità condivisa, con auto a metano, auto elettriche, bike, scooter e van: ad aprile 2014 è stato emesso un bando di gara rivolto alle case automobilistiche per la fornitura di veicoli elettrici con annesse infrastrutture di ricarica. La gara è stata vinta da Renault, che ha messo a disposizione 24 auto elettriche, insieme ad Enel che ha fornito 16 stazioni di ricarica elettrica. Tramite ES Mobility, società del Gruppo Renault, è stato, inoltre, gestito il noleggio delle batterie delle vetture, mentre Soigea ha curato i lavori d’installazione e manutenzione delle stazioni di ricarica.

 

«L’avvio del car sharing elettrico – ha dichiarato Leoluca Orlando – è la sintesi perfetta di quello che la Giunta comunale ha delineato come piano di intervento e metodologia  con il Paes, il Piano per la sostenibilità energetica e la vivibilità di Palermo».

car sharing elettrico renault zoe«Il car sharing elettrico, che si affianca a quello a metano e al bike sharing, – ha detto Giusto Catania – completa l’offerta del servizio che, unita all’avvio dei tram e alla realizzazione di oltre cento chilometri di piste ciclabili, ridisegna completamente la mobilità a Palermo, offrendo una vasta rete di servizi e dando finalmente una vera alternativa all’auto privata».

Le 24 Renault Zoe 100% elettriche assicureranno ogni giorno il servizio di car sharing e per il momento sosteranno in 5 parcheggi (Piazza Massimo, Piazzale Ungheria, Via Malta, Piazza Ignazio Florio e Viale della Libertà), ma per la fine dell’anno verranno attivati anche i parcheggi della Stazione Notarbartolo, del Porto e di Piazza Europa. Tutte le Zoe sono equipaggiate con la tecnologia necessaria per l’utilizzo da parte del socio car sharing, che gestirà con la medesima smart card la prenotazione delle auto termiche già in flotta. Il display touch R-Link al centro della plancia consente di monitorare lo stile di guida, per verificare come e quanto si stia consumando.

 

«Puntare sulla mobilità elettrica – ha dichiarato Bernard Chrétien – significa anche contribuire a salvaguardare lo straordinario patrimonio artistico-culturale italiano, di cui Palermo, con il suo percorso arabo-normanno dichiarato patrimonio dell’Unesco, è un ottimo esempio. Esprimo la mia gratitudine al Comune di Palermo e ad Amat per la fiducia che hanno riposto nella nostra auto a zero emissioni. Questa iniziativa rappresenta un esempio positivo e Palermo costituisce un modello di riferimento nel panorama nazionale».

 

2 Commenti

  1. Naura Fusco
    Posted ottobre 13, 2015 at 3:49 pm

    Mi auguro che questo servizio già molto significativo per il centro città, possa estendersi a zone di periferia come via Lanza di Scalea, Tommaso Natale, Sferracavallo , via dell’Olimpo,tenendo presente che in queste zone vi sono un’infinità di ville ,con relativi inquilini , i quali necessitano ogni giorno,per vari motivi , di recarsi in centro città e non sempre vi è a disposizione una macchina per ogni componente della famiglia. Si consideri soprattutto, che al momento , non esiste , tranne QUALCHE RARO AUTOBUS , un servizio di collegamento con il centro cittadino. Senza tralasciare di considerare la convenienza di una mobilità garantita in centro città in seguito alla reintroduzione delle ZTL. Vi ringranzio qualora avrete la bontà di leggermi.
    Cordiali saluti Naura Fusco

  2. Francesca B
    Posted ottobre 15, 2016 at 9:13 pm

    COMPLIMENTI per il bellissimo progetto !!!!! Spero anche io che il servizio venga esteso a TUTTE le zone della città in tempi brevi !!!

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *