• Articolo Roma, 15 dicembre 2016
  • Il riciclo PFU entra nei maneggi: storia d’un successo targato Ecopneus

  • Viaggio all’interno della filiera del riciclo PFU per scoprire una delle seconde vite più promettenti degli pneumatici: le pavimentazioni in gomma riciclata per maneggi e scuderie

Il riciclo PFU entra nei maneggi: storia d’un successo targato Ecopneus

 

(Rinnovabili.it) – Economia circolare non significa solo creare in circolo virtuoso delle risorse. Economia circolare significa anche riuscire a intuire dove un problema possa essere trasformato in un’opportunità di sviluppo e tutela ambientale. L’esempio più lampante arriva dalla filiera del riciclo PFU. In Italia sono circa 350mila le tonnellate di pneumatici fuori uso da gestire annualmente, un rifiuto problematico considerato sia il volume di ingombro che la scarsa biodegradabilità e la facilità di combustione.

Partendo da questa doppia sfida ambientale c’è chi, come Ecopneus, ha contribuito a creare una solida realtà di innovazione sostenibile. La società è il principale responsabile della gestione dei PFU a livello nazionale dovendo garantire il corretto recupero di oltre il 70% del totale degli pneumatici arrivati ogni anno a fine vita. Una vera e propria missione che si traduce oggi in risultati concreti che vanno al di là della semplice tutela ambientale. Parliamo della creazione di strade “silenziose”, materiali isolanti, campi di calcio, pavimenti antitrauma. È lunga la lista dei nuovi prodotti nati da gomme e copertoni, e che oggi hanno raggiunto soprattutto il mondo dello sport e del design.

 

Il riciclo PFU entra nei maneggi

Una di queste applicazioni, forse la meno conosciuta dai non addetti ai lavori, è rappresentata dalle pavimentazioni antisdrucciolo per animali, soluzione che da diversi anni si sta diffondendo soprattutto in maneggi e scuderie. Perché proprio qui? Perché il piano d’appoggio rappresenta un fattore cruciale per la salute dei cavalli. I tradizionali pavimenti “rigidi”, comunemente in calcestruzzo, sottopongono articolazioni e legamenti degli animali ad una notevole sollecitazione che ne danneggia a lungo andare la salute. Inoltre, sono solitamente scivolosi, con tutte le conseguenze che ne derivano in termini di non corretta deambulazione dell’animale, stress e danni causati dalle cadute.

 

Ecopneus, in collaborazione con Unione Italiana Sport Per tutti (UISP), è impegnata ormai da tempo a diffondere presso le strutture associate UISP i vantaggi delle superfici per lo sport realizzate con gomma riciclata da PFU. Vantaggi che, nel caso delle scuderie per cavalli, si traducono direttamente in un miglior benessere dell’animale. Un’adeguata pavimentazione in gomma, infatti, oltre a contribuire a risolvere molti dei problemi legati alla gestione quotidiana del cavallo, garantisce un appoggio morbido e confortevole, isola da pavimenti umidi, freddi o caldi, sopperisce alle irregolarità del pavimento e annulla il rischio di scivolamento.

 

 

Senza contare che una pavimentazione in gomma riciclata migliora notevolmente le condizioni igienico sanitarie in scuderia. E lo sa bene Juanita, cavalla araba di 13 anni del centro ippico Tashunka di Todi.  Juanita è allergica al fieno, un problema che richiede la massima attenzione nei confronti degli ambienti dove l’animale vive. Problema oggi risolto con le nuove pavimentazioni che hanno consentito di eliminare quasi del tutto il ricorso ai materiali da lettiera, facilitando le operazioni di pulizia in scuderia ed aumentando notevolmente la salubrità degli ambienti. Il costo iniziale di realizzazione è all’incirca uguale al costo di una pavimentazione in cemento, ma la riduzione degli infortuni, dei costi per la lettiera, e la riduzione della manutenzione necessaria, contribuiscono a rendere questa tipologia di pavimentazioni un valido investimento se guardiamo a tutto il ciclo di vita (circa 10-15 anni).

 

 

Pavimenti da gomma riciclata: tre applicazioni pratiche

Pavimenti da gomma riciclata: tre applicazioni pratiche

 

 

Pavimenti antiscivolo

In tutte quelle situazioni dove è necessario proteggere il cavallo da rischi di scivolamento, come nei corridoi, nel lavaggio o in mascalcia, l’elasticità delle pavimentazioni in gomma, consentendo allo zoccolo di affondare leggermente, aumenta la stabilità dell’animale. All’interno della scuderia, con il cavallo sempre in movimento, molti sono i punti dove i vantaggi di questa soluzione possono fare la differenza: assicurano un elevato grip al cavallo nel corridoio, diminuiscono il rischio di scivolamento in doccia, rendono più stabile e confortevole il lavoro del maniscalco.

 

Pavimenti per box

Per rendere confortevole la permanenza dell’animale nel box viene usualmente utilizzata un’importante quantità di lettiera, che può essere truciolo, paglia, cocco o altro, con elevato costo di acquisto, smaltimento e manodopera. Le piastre in gomma riciclata abbattono queste problematiche, diminuiscono drasticamente l’utilizzo di lettiera, aumentano il benessere del cavallo, rendono la gestione della scuderia più economica.

 

Pavimenti per mezzi di trasporto

La forma modulare delle mattonelle in gomma consente di utilizzare queste piastre anche come pavimentazione per i veicoli di trasporto dei cavalli. Le caratteristiche tecniche delle piastre assicurano il comfort dell’animale durante il viaggio, rendendo sicuro il fondo e facilitando le operazioni di pulizia. I cavalli sono frequentemente sottoposti a numerosi e lunghi trasferimenti e il peso del fondo costituisce un vincolo importante per la scelta della soluzione adatta. Posizionare un pavimento in gomma riciclata sul fondo di trailer, van, o qualunque altro mezzo di trasporto, favorisce l’assorbimento delle vibrazioni e aumenta la stabilità, migliorando la permanenza e la sicurezza del cavallo durante i trasferimenti.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *