FoodSafety4EU, definire un sistema alimentare sano e sostenibile

Il rapporto con il cibo cambia, c’è più attenzione a provenienza, sicurezza e qualità e sostenibilità. Il progetto FoodSafety4Europe ha l’obiettivo di coinvolgere tutti gli stakeholder e supportare la Commissione Europea nel definire un sistema alimentare in grado di garantire sicurezza e sostenibilità e di allineare ricerca, politica e innovazione alle esigenze della società

FoodSafety4EU
via depositphotos.com

(Rinnovabili.it) – Il progetto FoodSafety4EU accompagna la Commissione Europea nel definire un sistema alimentare in grado di garantire sicurezza e sostenibilità e di allineare ricerca, politica e innovazione alle esigenze della società.

FoodSafety4EU, della durata di tre anni, è coordinato dal CNR-ISPA (Istituto di Scienze delle Produzioni Alimentari del Consiglio Nazionale delle Ricerche) ed è finanziato dal programma europeo Horizon 2020 con 3 milioni di euro.

leggi anche Effetto Brexit, a rischio export e sicurezza alimentare

I partner di FoodSafety4EU

FoodSafety4EU è costituita da un gruppo di 23 partner di 12 Stati membri dell’Unione Europea e da 44 partner di altri Paesi europei. Il suo obiettivo è di progettare e sviluppare una piattaforma multi-stakeholder e strumenti digitali innovativi per aiutare produttori, consumatori, grande distribuzione, università ed enti di ricerca, imprese, Commissione Europea, EFSA e autorità per la sicurezza alimentare a progettare insieme il futuro sistema di sicurezza alimentare in Europa.

Il cibo, oggi, non è più considerato solo dal punto di vista dell’apporto nutrizionale ma ha acquistato progressivamente una funzione conviviale; si mangia andando con grande attenzione al gusto e soprattutto a quello che il cibo significa in termini di salute.

Il consumatore vuole conoscere la provenienza e la qualità del cibo che porta in tavola e, sempre di più, si pone domande sulla sua sostenibilità.

Gli esperti di FoodSafety4EU intendono attivare diversi sistemi di collegamento tra gli operatori del sistema di sicurezza alimentare europeo. L’idea alla base del progetto è il coinvolgimento di tutti gli stakeholder – dal basso fino ai massimi livelli istituzionali – affinché cresca il rapporto di fiducia tra produttori e consumatori.

Il ruolo determinante della tecnologia

Come procede operativamente FoodSafety4EU? Saranno attivati quattro hub in quattro aree territoriali dell’Europa (nord, sud, est, ovest) che comprendono enti di ricerca, università, autorità di sicurezza alimentare, associazioni di imprese e di consumatori, esperti di comunicazione pubblica.

Inoltre, in quattro laboratori di discussione tematica esperti selezionati sono chiamati a elaborare documenti co-progettati da presentare alla Commissione Europea. Tali documenti saranno la base per elaborare politiche, programmi di ricerca e raccomandazioni in materia di salute, qualità e sicurezza alimentare.

In FoodSafety4EU la tecnologia avrà un ruolo determinante: soluzioni digitali avanzate faciliteranno il dialogo all’interno della comunità di riferimento nonché lo scambio di conoscenze e strumenti per elaborare le strategie future.

Articolo precedenteGli investimenti nella transizione hanno raggiunto un nuovo record nel 2021
Articolo successivoTrasformare le mascherine usate in batterie economiche

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Leave the field below empty!