Eventi estremi, già nel 2030 avremo caldo e siccità tipici del clima del 2100

Se restiamo sulla traiettoria di riscaldamento globale di oggi, che ci porta verso +3 gradi, già tra pochi anni in Europa vivremo ondate di caldo e siccità tipiche del clima atteso nel 2100

Eventi estremi: in Europa il clima del 2100 arriverà 70 anni in anticipo
Foto di Renzo D’souza su Unsplash

(Rinnovabili.it) – Anche negli scenari di riscaldamento globale intermedi, già nel prossimo decennio l’Europa sarà colpita da eventi estremi come ondate di caldo e siccità che erano attesi dai modelli soltanto nel clima previsto verso la fine del secolo. Le condizioni climatiche tipiche di un livello di global warming compreso tra +2 e +3 gradi si presenteranno – anche se per periodi di tempo limitati – anche 60 o 70 anni in anticipo. Lo ha calcolato uno studio dell’Institute for Atmospheric and Climate Science dell’ETH di Zurigo pubblicato su Communications Earth & Environment.

Gli eventi estremi ci danno subito un “assaggio” del 2100

“Livelli di caldo e siccità di fine secolo, praticamente impossibili 20 anni fa, raggiungono una probabilità di 1 su 10 già negli anni ’30, scrivono gli autori. Il tipico caldo estremo di fine secolo ha una probabilità inferiore al 5% di verificarsi durante un singolo anno nel periodo 2000-2024. Nei prossimi 25 anni però questa probabilità aumenterà al 10-15%. Significa che una o più estati su 10 potrebbero superare i livelli di fine secolo, con le probabilità più elevate localizzate nell’Europa centrale e settentrionale.

E la situazione, negli anni a seguire, diventerà ancora più critica. Nella seconda metà del secolo, tra il 2050 e il 2074, la probabilità che si verifichino due anni consecutivi di eventi estremi tipici del clima atteso per il 2100 supera il 10%. Così come la stessa probabilità è attribuita al verificarsi insieme di due tipi di eventi estremi di questa portata, un fenomeno finora senza precedenti.

Non solo. Se già l’ultimo biennio di siccità ha messo fortemente in crisi agricoltura, settore energetico e decine di milioni di cittadini europei, sempre tra il 2050 e il 2074 lo studio prevede che diventino plausibili una mega-siccità della durata di 5 anni su tutta l’Europa. “Interi decenni di stress termico di fine secolo potrebbero iniziare entro il 2040, entro il 2020 per la siccità, e con un Nord Atlantico caldo, decenni di fine secolo che inizieranno già nel 2030 diventeranno due volte più probabili”, si legge ancora nello studio.

Articolo precedenteOttimizzazione ed efficientamento energetico degli impianti le carte vincenti dell’ENERGY CYCLE firmato GREEN POINT
Articolo successivoLa Casa gonfiabile progettata da Ingenhoven Architect per i mondiali di sci sul Cervino

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Leave the field below empty!