Grattacieli di legno fino a 20 piani grazie al brevetto altoatesino

La Rotho Blaas espone fino al 22 febbraio alla fiera Legno&Edilizia di Verona il sistema di connessione XRad che permette di realizzare grattacieli di legno

Grattacieli di legno fino a 20 piani grazie al brevetto altoatesino

 

(Rinnovabili.it) – A Legno&Edilizia, mostra internazionale sull’impiego del legno per le costruzioni edili, da ieri a Verona  Fiere fino al 22 febbraio, è stato presentato il brevetto sviluppato dalla Rotho Blaas per grattacieli di legno alti fino a 20 piani, circa il doppio del più alto edificio ligneo costruito, il Forte Building di Melbourne.

L’azienda di Cortaccia, in provincia di Bolzano, presenta in questi giorni il sistema di connessione per edifici costruiti con pannelli X-Lam da posizionare agli angoli delle strutture, per raggiungere livelli di resistenza di gran lunga superiori di quelli conosciuti fino ad oggi.

 

Grattacieli di legno fino a 20 piani grazie al brevetto altoatesinoIl sistema di connessione chiamato XRad è preassemblato in fabbrica con viti autofilettanti ed è pensato per la riduzione dei tempi di costruzione in cantiere. Un componente metallico è posto agli angoli dei pannelli di XLam e migliora notevolmente le prestazioni statiche e sismiche della struttura permettendo la realizzazione di grattacieli, finora impensabile con i sistemi lignei tradizionali.

I pannelli XLam sono dei parallelepipedi multistrato a fibre incrociate e a seconda dello spessore riescono a sopportare carichi notevoli, tanto da poter fare a meno di un telaio portante.  Il grado elevato di prefabbricazione  permesso dalla tecnologia XRad migliora i livelli di sicurezza dato che ogni componente è sottoposto a controlli accurati nello stabilimento di produzione. Inoltre la velocità di montaggio riesce ad abbassare i costi al metro quadro della costruzione.

 

Il brevetto, sviluppato dall’ingegner Albino Angeli e testato dall’Università di Trento, è stato depositato nel 2014 e apprezzato anche  alla World Conference Timber Engineering in Canada. L’ingegnere partecipa al convegno di oggi “Edilizia pubblica e privata in legno” e nell’intervento  “Giunzioni innovative per edifici Xlam ad elevate prestazioni sismiche” espone le potenzialità tecniche e statiche della tecnologia Xrad.

L’azienda ormai multinazionale e punto di riferimento nell’edilizia in legno organizza dei corsi per preparare tecnici di tutto il mondo nel campo della progettazione di edifici in legno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui