Cresce +Ricicli +Viaggi, la campagna Atac per la raccolta del PET

Con i 5 nuovi compattatori in arrivo, diventano otto le stazioni metro a Roma in cui poter conferire le bottiglie in plastica. Dentis (Coripet): “Questa seconda fase dimostra che il progetto sta funzionando”

Credit: Comune di Roma
Credit: Comune di Roma

 

 

Nuove macchine e nuove regole per +Ricicli +Viaggi

(Rinnovabili.it) – Cresce +Ricicli +Viaggi, la campagna Atac nata per per favorire la raccolta e il riciclo delle bottiglie in PET. L’iniziativa, lanciata lo scorso luglio 2019, premia i viaggiatori che conferiscono correttamente questi rifiuti all’interno di specifici compattatori. Ad ogni bottiglia gettata corrisponde un bonus cumulabile che può essere scontato direttamente sull’acquisto di titoli di viaggio.

Il progetto era partito per un periodo sperimentale di 12 mesi con solo tre macchine, conferite da CORIPET (Consorzio per il Riciclo del PET) e installe alle stazioni Cipro metro A, Piramide metro B e San Giovanni metro C.

In appena sette mesi +Ricicli +Viaggi ha raccolto e riciclato ben due milioni e ottocentomila bottiglie in plastica: un successo  che ha convinto l’azienda romana del trasporto pubblico ad anticipare la fase di sviluppo tecnologico e operativo dell’iniziativa. Nella pratica saranno installati cinque nuovi compattatori più capienti, elaborando nel contempo nuove regole per i conferimenti, in modo da evitare lunghe attese dei cittadini. “La grande risposta dei cittadini a questa campagna lanciata solo sette mesi – ha commentato la sindaca di Roma, Virginia Raggifa dimostra come basti poco per sensibilizzare le persone sul tema dell’ambiente e avviare un percorso virtuoso di economia circolare. Roma sta facendo scuola in Italia grazie ad un’iniziativa che combina innovazione e semplicità: presto infatti altre città si doteranno di sistemi simili per il riciclo delle bottigliette, proprio sulla scia del successo ottenuto nella Capitale”.

 

 


Nel dettaglio iniziativa approda da oggi alle stazioni Malatesta Metro C e Anagnina Metro A. Entro fine febbraio si aggiungeranno quelle di Laurentina e Basilica San Paolo Metro B mentre il 10 marzo sarà inaugurato un compattatore anche nella centralissima Termini.

Uno dei nodi emersi con la prima fase sono state le lunghe file per i cittadini, che spesso hanno dovuto impiegare molto tempo per riuscire a conferire le bottiglie. Per velocizzare le operazioni verranno installate da CORIPET nuove macchine più capienti (da 400 pezzi a 1800 pezzi per macchina) e più performanti in tutte le otto stazioni. Al tempo stesso è stata fissata una limitazione giornaliera di conferimenti a 30 bottiglie/giorno per utente.
Le app MyCicero, TabNet e da oggi anche TicketAppy, permettono ai viaggiatori di accumulare i bonus – 5 centesimi a bottiglia – in una sorta di borsellino virtuale esenza limiti di sorta. I punti possono impiegati direttamente per l’acquisto, a partire dai 5 minuti successivi al conferimento, di uno o più titoli di viaggio in vendita sulle app di B+ (Bit 100 minuti, 24/48/72h e abbonamento mensile).

“Questa seconda fase dimostra che il progetto sta funzionando e che i cittadini di Roma hanno risposto con grande partecipazione a questa iniziativa legata alla raccolta selettiva delle bottiglie in pet nelle stazioni della metropolitana capitolina – spiega il Presidente del consorzio, Corrado Dentis. – Possiamo dire che Coripet è, all’interno dei soggetti protagonisti di questa operazione, il partner tecnico che chiude il cerchio in quanto forniamo e manuteniamo l’infrastruttura idonea alla raccolta selettiva delle bottiglie, ci occupiamo del ritiro delle stesse e le avviamo a diretto riciclo per farle diventare RPet per nuove bottiglie”.

 

>>leggi anche Da una startup svizzera il nuovo riciclo chimico del PET<<

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui