Una facciata fotovoltaica “invisibile” per la casa in cemento stampato

L’abitazione monoblocco realizzata del centro di ricerca olandese Kamp C è dotata di innovativi pannelli solari integrati. I moduli non produrranno solo energia ma forniranno anche isolamento e un design di facciata unico

facciata fotovoltaica
Credits: Heliartec

La facciata fotovoltaica è frutto della collaborazione fra aziende internazionali

(Rinnovabili.it) – Chiunque visiti il Kamp C, il centro provinciale olandese per l’innovazione in edilizia, non può perderselo. Sul terreno difronte alla sede, troneggia la prima casa in cemento realizzata in un unico blocco con la stampa 3D. Lo speciale edificio, frutto del progetto europeo C3PO, vanta diverse peculiarità, dall’altezza alla resistenza, passando per la miscela cementizia impiegata. Ma, soprattutto, è dotato di una innovativa facciata fotovoltaica praticamente invisibile ad un occhio poco esperto.

Leggi anche La prima casa a 2 piani realizzata dalla più grande stampante 3D d’Europa

Il sistema rappresenta una novità mondiale: 35 pannelli solari perfettamente integrati nella parete e in grado di replicare otticamente una texture originale per fornire un nuovo valore estetico ed architettonico. Il segreto sta nella tecnologia di stampa digitale e negli inchiostri ceramici impiegati per disegnare sulle superfici dei moduli in maniera da simulare la consistenza di materiali quali il legno, la pietra, il marmo. E il tutto, ovviamente, assicurando una minima perdita di potenza.

La scelta di installare il fotovoltaico nell’abitazione ha accompagnato il progetto fin dalle sue fasi iniziali. Ma la struttura e l’orientamento del tetto non permettevano una copertura solare. I progettisti hanno preferito una facciata fotovoltaica, risultato della stretta collaborazione fra Heliartec, Cooperio, Strikolith e AFS International. Le aziende hanno unito i loro prodotti complementari in un unico concetto di facciata ad alta efficienza energetica. 

Il sistema, rivela la stessa Heliartec, genererà 4,2 MWh di elettricità l’anno; abbastanza per coprire l’intero fabbisogno energetico della casa. “Di conseguenza, la facciata fotovoltaica si ripagherà completamente nei prossimi anni”. Ma i pannelli non svolgono solo un ruolo estetico ed energetico. L’impianto fornisce anche un ottimo isolamento all’abitazione ed è montato sia una struttura ignifuga. Heliartec ha fornito i suoi moduli Pixasolar, costituiti da celle in bilico monocristallino ad alta efficienza. Ogni unità è racchiusa in un complesso sistema di vetri stratificati e sigillati termicamente. Il trattamento del vetro, il layout ottimizzato delle celle e la sigillatura dei bordi dei pannelli solari sono brevettati a livello internazionale.

Leggi anche Da Taiwan i pannelli solari integrati che imitano legno e marmo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui