Export di ammoniaca verde, l’Australia aggiunge altri 6GW tra eolico e fotovoltaico

Il progetto di Kallis Energy Investments prevede 3GW di eolico e altrettanti di fotovoltaico per alimentare gli elettrolizzatori in sito. Poi una pipeline dedicata lunga 500 km porterà l’idrogeno prodotto fino alla costa meridionale, dove sarà convertito in ammoniaca verde e destinato ai mercati dell’Asia orientale

ammoniaca verde
Foto di Evgeni Tcherkasski da Pixabay

L’ammoniaca verde sarà prodotta ed esportata da Port Bonython

(Rinnovabili.it) – L’Australia vola verso altri 6GW di idrogeno rinnovabile destinato all’export in forma di ammoniaca verde. Il Moolawatana Renewable Hydrogen Project, ancora in fase di studio di prefattibilità, si appoggia a 3GW di eolico e 3GW di solare nello stato dell’Australia del Sud. Si tratta di uno dei più grandi progetti del paese per affermarsi come un polo globale della produzione e dell’esportazione del vettore energetico insieme al Western Green Energy Hub da 28GW, l’Asian Renewable Energy Hub da 14GW e gli 8GW del HyEnergy Zero Carbon Hydrogen.

L’energia pulita alimenterà degli elettrolizzatori nei pressi dei parchi eolici e solari per la produzione di idrogeno verde. Da qui, il vettore energetico verrà trasportato con una pipeline dedicata lunga 500 km fino a Port Bonython, 200 km a nord di Adelaide. Nell’infrastruttura portuale l’idrogeno sarà convertito in ammoniaca verde per l’esportazione. Tra le destinazioni ipotizzate, i mercati di Giappone e Corea del Sud.

Leggi anche Giappone e Australia accelerano sulla filiera dell’idrogeno

“Il progetto ha il potenziale per contribuire significativamente agli obiettivi a livello nazionale, statale e locale”, spiega Kallis Energy Investments, l’azienda promotrice del progetto e uno dei player di più lunga data nelle rinnovabili australiane. “Per esempio, se il progetto è costruito al suo massimo di 6.000 MW, contribuirebbe a circa il 40 per cento dell’obiettivo dello Stato per il 500 per cento di energie rinnovabili entro il 2050”.

Secondo un recente rapporto di Wood MacKenzie, insieme al Medio Oriente l’Australia è la regione con il maggior potenziale per la produzione di idrogeno rinnovabile e quella meglio piazzata per imporsi come primo fornitore dell’Asia orientale. Sull’ammoniaca verde il paese ha accelerato nell’ultimo anno, soprattutto grazie al Western Green Energy Hub i cui parchi di eolico e solare saranno grandi come l’intera Calabria e che a regime produrrà 3,5 mln di t di idrogeno verde o 20 mln di t di ammoniaca verde.

Leggi anche L’Australia svela il più grande hub di rinnovabili al mondo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui