Idrogeno sotto sale, così HyPSTER testa lo stoccaggio sotterraneo

Sotto il coordinamento della francese Storengy è partito il primo progetto dimostrativo sul larga scala dedicato allo stoccaggio ciclico dell’H2 all’interno delle caverne saline

stoccaggio sotteraneo dell'idrogeno
Credits: Storengy

Obiettivo del progetto, portare lo stoccaggio sotterraneo dell’idrogeno sotto 1 euro al kg

(Rinnovabili.it) – Immagazzinare l’idrogeno verde nel sottosuolo, all’interno di grotte e strutture naturali per aiutare la diffusione del vettore su larga scala. Questo l’obiettivo di HyPSTER, progetto di ricerca europeo finanziato dal programma Horizon 2020 con quasi 5 milioni di euro. L’iniziativa, portata avanti da partner francesi, tedeschi e britannici, mira a dimostrare la fattibilità su larga scala delle grotte saline come mezzo di stoccaggio sotterraneo.

Per diversi decenni, il settore energetico ha sfruttato le proprietà del sale scavando caverne per immagazzinare il gas naturale. Le grotte artificiali vengono realizzate semplicemente iniettando acqua nel sottosuolo per scegliere il sale, recuperando la salamoia e continuando a scavare per diverse centinaia di migliaia di metri cubi. Grazie ad una permeabilità e una porosità del materiale estremamente basse, questa soluzione potrebbe adattarsi anche alle esigenze dell’idrogeno.

Leggi anche Auto a idrogeno: perché non è semplice come sembra

Il progetto di stoccaggio sotterraneo sta già lavorando su un sito dimostrativo, come spiega Pierre Bérest, Professore dell’École Polytechnique nel Laboratorio di Meccanica dei Solidi. Si tratta di una “piccola cavità” da 8.000 metri cubici situata nel comune di Bresse Vallons. Ma a regime, spiegano gli scienziati, le strutture avranno volumi molto più imponenti e saranno in grado di contenere fino 180 milioni di m3 di gas pressurizzato.

Per la produzione del vettore, il sito dimostratore farà affidamento su energie rinnovabili locali – fotovoltaico ed idroelettrico -e un elettrolizzatore da 1 MW. L’installazione consentirà la produzione di 400 kg di idrogeno al giorno (l’equivalente del consumo di 16 autobus a idrogeno).

I partner valuteranno sia la fattibilità economica dello stoccaggio sotterraneo che i rischi e gli impatti ambientali ad esso associati. Con l’obiettivo di scendere al di sotto di 1 euro al kg per il costo di stoccaggio dell’idrogeno verde nelle caverne di sale europee.

Leggi anche Idrogeno dall’acqua mare, arriva il catalizzatore low cost

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui