Accumulo rinnovabili, in Italia oltre 18mila impianti

Anie rinnovabili fornisce i nuovi dati sullo stoccaggio fotovoltaico: a marzo 2019 risultava installata una potenza totale di 80,2 MW

accumulo rinnovabili
Credit: Petr Kratochvil – (CC0 1.0)

Lombardia in testa alla classifica regionale per l’accumulo rinnovabili

(Rinnovabili.it) – Il 2019 è iniziato in maniera decisamente positiva per l’accumulo rinnovabili in Italia. Da gennaio a marzo i sistemi di stoccaggio collegati a impianti fotovoltaici sono cresciuti per numero, potenza e capacità (dati congiunturali) facendo intravedere, se confermati, ottimi trend futuri. I numeri sono quelli riportati nell’Osservatorio di Anie Rinnovabili, elaborazione dei dati ancora provvisori del sistema Gaudì di Terna (e per questo motivo suscettibili di aggiornamenti).

 

Dal documento emerge che nel primo trimestre 2019 in Italia sono stati installati 2.587 impianti d’accumulo rinnovabili, per una potenza complessiva di 11,2 MW e una capacità di 20,6 MWh. Se i dati saranno confermati, significherà che a marzo 2019 risultavano attivi a livello nazionale un totale di 18.036 sistemi di accumulo per una potenza cumulata di 80,2 MW e una capacità massima utilizzata di 168 MWh.

 

>>Leggi anche Impianti d’accumulo: lo storage mondiale toccherà i 2,8 TWh nel 2040<<

 

La maggior parte dei sistemi in questione è di piccola taglia: in linea con la crescita del fotovoltaico domestico e commerciale, la quasi totalità (99%) delle istallazioni risulta sotto i 20 kWh in connessione con pannelli fotovoltaici di taglia residenziale.

La tecnologia a ioni di litio domina in maniera praticamente indisturbata il settore con il 93 per cento delle installazioni. Sul fronte della tipologia di configurazione, prevalgono sia per numero che per potenza i sistemi lato produzione in corrente continua rispetto quelli lato produzione in corrente alternata e lato post-produzione.

 

 

I dati di distribuzione regionale confermano ancora una volta quanto anticipato dal report sull’autoconsumo solare del GSE: è la Lombardia la prima regione per accumulo fotovoltaico. Qui infatti, il 36 per cento dell’energia generata sul territorio dai pannelli solari, è impiegata dagli stessi produttori. La regione, che ormai da tre anni incentiva l’installazione di batterie domestiche, è prima in Italia con oltre 6mila impianti di storage per 25,6 MW di potenza totale e una capacità cumulata di 49,7 MWh. Segue il Veneto, secondo territorio per autoconsumo fotovoltaico a livello nazionale (2.668 impianti, 11,6 MW/19,3 MWh). Nella top five appaiono anche, in ordine, l’Emilia Romagna (1.996 installazioni), il Piemonte (1.358) e il Lazio (888).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui