Kokono, la culla green per salvare la vita ai neonati in Africa

Portatile e completamente biodegradabile, Kokono è una culla progettata in Italia e costruita in Uganda per salvare la vita ai bambini dai 0 ai 12 mesi che si trovano in condizioni di particolare indigenza e vulnerabilità. Per sostenere il progetto, che riceve anche il supporto di Infinity+, è stata lanciata una campagna di raccolta fondi su Produzioni dal Basso

kokono

La culla, insieme alle braccia dei genitori, è il rifugio più sicuro per i bambini. In alcune aree del mondo, tuttavia, la povertà, unitamente alle precarie condizioni igienico-sanitarie, può mettere in serio pericolo la vita dei neonati, che si trovano più esposti al rischio di incidenti domestici, di aggressioni da parte degli animali o di malattie infettive, perché manca loro un riparo specifico. Una situazione molto comune in un Paese come l’Uganda, dove all’alto tasso di fertilità (la media è di oltre 5 figli per donna) si accompagna un altrettanto elevato numero di decessi tra i bambini tra 0 e 12 mesi, i quali trascorrono la maggior parte del loro tempo per terra, con tutti i pericoli che ne derivano. 

Leggi anche Economia circolare UE, nel 2021 l’ecodesign torna al centro

Per dare una risposta concreta al problema della mortalità infantile,De-Lab Srl Società Benefit ha dato vita al progetto Kokono, che prevede la realizzazione di culle portatili dotate di zanzariera e completamente biodegradabili da destinare a ospedali, orfanotrofi, associazioni impegnate nella tutela e nell’assistenza delle donne e delle madri, ma anche alle famiglie ugandesi più vulnerabili.

Il progetto – che riceve anche il sostegno di Infinity+ – è attualmente protagonista di una campagna di raccolta fondi su Produzioni dal Basso, prima piattaforma italiana di crowdfunding e social innovation
Grazie alle donazioni di chi sceglierà di credere in Kokono – parola che, in dialetto ugandese, significa “zucca vuota”, proprio in riferimento all’innovativo design della culla – sarà possibile distribuire in modo capillare gli ovetti, contribuendo a ridurre significativamente il tasso di mortalità infantile, supportare le comunità più fragili e svantaggiate ma anche creare un modello produttivo sostenibile in loco: le culle Kokono, infatti, sono progettate in Italia ma saranno costruite a Kampala, capitale dell’Uganda, offrendo così una reale opportunità lavorativa sia alle persone che alle aziende manifatturiere della zona. L’utilità di Kokono, inoltre, non termina al compimento dell’anno di età dei bambini: la culla potrà essere utilizzata anche dopo i 12 mesi come box gioco o come vasca per il bagnetto, diventando un oggetto utile e versatile integrato nella quotidianità dei più piccoli. 

Sostenere Kokono attraverso la campagna di raccolta fondi dedicata su Produzioni dal Basso significa celebrare la Festa della Mamma aiutando concretamente tante mamme che, ancora oggi, rischiano ogni giorno di perdere i propri bambini a causa di banali incidenti, solo perché non hanno un posto sicuro dove metterli: donando più di 30 euro si regalerà una culla ad una famiglia in difficoltà ugandese. Per ringraziare chi effettuerà una donazione a favore del progetto sono state pensate ricompense speciali, dalla possibilità di ricevere una cartolina digitale con una ninna-nanna scritta in lingua ugandese, a una stampa digitale disegnata dall’illustratrice Camilla Falsini. 
Infinity+ crede e supporta il progetto e mette a disposizione – per donazioni superiori ai 30€ – codici promo da 3, 6 e 12 mesi per accedere a tutti i contenuti streaming di Infinity+. 

Leggi anche Ecodesign: 10 nuovi standard UE per ridurre le bollette energetiche

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui