Le bici elettriche in condivisione arrivano a Milano e a Roma

L’azienda Dott, presente in 30 città di 9 paesi europei, porta in Italia le bici elettriche in condivisione. Che si aggiungono ai monopattini elettrici già presenti anche in altre 6 città della Penisola. Sempre in modalità “mobilità a zero emissioni”

bici elettriche in condivisione

di Andrea Barbieri Carones

(Rinnovabili.it) – Le bici elettriche in condivisione arrivano a Milano e a Roma, con un migliaio di unità pronte a fine 2021. A farlo è Dott, azienda attiva nel settore della micromobilità urbana e presente in 30 città di 9 paesi europei.

E nel corso del 2022 dovrebbe essere la volta di Ferrara, città dove storicamente la bicicletta rappresenta un protagonista della mobilità.

Nata ad Amsterdam nel 2018 da un’idea di Maxim Romain e Henri Moissinac, Dott si sta espandendo nel Vecchio Continente con bici elettriche (o e-bike) dove ne gestisce circa 10.000. A queste si aggiungono circa 30.000 monopattini elettrici.

Tutto è gestibile da un’unica app, tramite cui si può scegliere il mezzo preferito.

Maxim Romain, Coo e Co-Fondatore di Dott, ha sottolineato l’impegno per snellire il trafficio auto attraverso i mezzi elettrici. “Ci impegniamo ogni giorno nel liberare le città dalla congestione attraverso l’uso di mezzi sostenibili alla portata di tutti. Il lancio delle bici elettriche in condivisione rappresenta un punto di evoluzione del nostro business. Fornendo una nuova opzione di viaggio, speriamo di incoraggiare sempre più persone all’utilizzo di mezzi eco-friendly, con l’obiettivo di rendere le nostre strade meno trafficate e più piacevoli da vivere”.

Bici elettriche in condivisione, velocità massima 25 km/h

Le bici elettriche Dott raggiungono una velocità massima di 25 km/h. Sarà possibile usare tali e-bike all’interno delle stesse aree Dott già dedicate ai monopattini.

Anche le tariffe saranno le stesse dei monopattini Dott: a Roma 25 cent al min, a Milano1 euro di sblocco cui si aggiungono 19 cent al minuti. Stesso discorso per i Pass, su misura per ridurre i costi degli utenti che utilizzano il servizio più frequentemente.

Questi saranno combinabili con i monopattini, lasciando all’utente ad ogni occasione la scelta del mezzo più adatto. Come detto, tramite un’unica app.

Per quanto riguarda gli aspetti operativi, le bici elettriche in condivisione di Dott saranno gestite con le stesse modalità della flotta dei monopattini. Quindi riparazioni, manutenzione e logistica saranno fatte in-house da operatori specializzati.

Dott vuole essere un’azienda a impatto zero e per questo controlla costantemente i propri effetti sull’ambiente, ricaricando le batterie solo con energia proveniente da fonti rinnovabili e imponendo ai propri prodotti un ciclo di vita di lunga durata, in tutte le sue fasi.

Mentre in Italia le bici saranno presenti solo a Milano e a Roma, i monopattini sono noleggiabili anche a Monza, Torino, Verona, Padova, Ferrara e Palermo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui