Michelin Uptis, il pneumatico con tecnologia airless scende in strada

Michelin mette alla prova i suoi pneumatici senza aria con il primo test aperto al pubblico a bordo di una Mini Electric

Michelin Uptis
Credits: Michelin

La produzione commerciale degli pneumatici airless Michelin Uptis inizierà nel 2024

(Rinnovabili.it) – Dopo anni di ricerca, annunci e presenze alle fiere di settore, i pneumatici airless della Michelin sono scesi in strada. All’inizio di settembre i Michelin Uptis – questo il nome con cui sono stati battezzati – hanno toccato l’asfalto, per la prima volta in un evento pubblico, a bordo di una Mini Electric. Un’esperienza riservata, per ora, a pochi fortunati che hanno avuto modo di fare un giro e testare il rivoluzionario pneumatico.

La tecnologia airless (letteralmente “senz’aria”) si basa su un’evoluta architettura. Lo spazio all’interno della camera d’aria viene “riempito” con una struttura a raggi, tesi da un capo all’altro della stessa. In questo modo il peso della vettura si scarica sulla raggiera e non c’è più bisogno di gonfiare periodicamente le gomme. I vantaggi sono abbastanza evidenti: le gomme non possono bucarsi, scoppiare o sgonfiarsi. I proprietari non devono preoccuparsi di controllare la pressione e non rischiano dunque un peggioramento dell’usura. Un gonfiaggio insufficiente determina, infatti, un surriscaldamento dei copertoni aumentandone il consumo. Non solo. I raggi interni sono regolabili per soddisfare diverse caratteristiche prestazionali.

pneumatico airless
Credits: Michelin

“La struttura davvero distintiva del prototipo Michelin Uptis, o la sua ‘originalità’ […] ha davvero attirato l’attenzione di molti spettatori lasciandogli un’impressione duratura”, spiega Cyrille Roget, Direttore delle comunicazioni tecniche e scientifiche del Gruppo. “È stata un’esperienza eccezionale per noi, e la nostra più grande soddisfazione è arrivata alla fine della dimostrazione quando i nostri passeggeri, che all’inizio erano un po’ diffidenti, hanno dichiarato di non sentire alcuna differenza rispetto a pneumatici convenzionali”.

La società intende portare i suoi Michelin Uptis sul mercato nel 2024 ma sta anche inseguendo un’altra linea di ricerca in campo airless. Nel 2017 ha, infatti, debuttato Vision, concept di pneumatici senza aria biodegradabili e intelligenti. Il prototipo è stato ottenuto a partire da materiale organico e fossile impiegato come “inchiostro” in una stampante 3D. L’architettura interna è stata modellata su strutture alveolari più compatte al centro e più articolate verso l’esterno, in modo da conferire maggiore flessibilità.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui