• Articolo Roma, 8 giugno 2018
  • Buona Giornata mondiale degli Oceani

  • La giornata, promossa dall’associazione ambientalista The Ocean Project, prevede iniziative in tutto il mondo. L’Italia festeggerà i suoi mari con 30 eventi su tutto il territorio che coinvolgeranno grandi e piccoli

Giornata mondiale degli Oceani

 

Oltre 30 iniziative organizzate in Italia in occasione della Giornata mondiale degli Oceani 2018

(Rinnovabili.it) – Oggi, 8 giugno, in tutto il mondo si celebra la Giornata mondiale degli Oceani 2018 (World Oceans Day), promossa dall’associazione ambientalista The Ocean Project che dal 2002 è impegnata in attività di tutela, salvaguardia e sensibilizzazione dei nostri mari. In tutto il mondo sono previste iniziative a favore degli Oceani, che puntano in particolare a mettere da parte la plastica che sta uccidendo i nostri mari. “Prevenire l’inquinamento della plastica e incoraggiare soluzioni per un oceano sano” è infatti lo slogan scelto quest’anno per celebrare questa giornata e il The Ocean Project ha lanciato l’appello: “Smetterai di utilizzare sacchetti, bottiglie di plastica e cannucce per aiutare i nostri oceani?”

 

Secondo l’UNEP (United Nations Environment Programme), ben 8 milioni di tonnellate di plastica finiscono ogni anno nei nostri mari, con una prospettiva disarmante: entro il 2050 la plastica supererà la presenza di pesci nei nostri oceani. In questo panorama, tuttavia, le persone stanno dando i primi segnali: il 72% dei cittadini europei ritiene che il proprio impatto sui mari sia una priorità nel proprio stile di vita, a cominciare dai prodotti che compra e dai rispettivi imballaggi. Sono dati riportati dallo studio della community Friends of Glass, diffuso in italia da Assovetro. Secondo lo studio, inoltre, il “78% degli europei ha registrato un cambiamento nel proprio comportamento, affermando di prestare una maggiore attenzione alle proprie decisioni quotidiane a favore dell’impatto ambientale. Un ulteriore 78% degli europei, classificherebbe il vetro ai primi posti in una personale classifica di imballaggi per cibi e bevande. In Italia la raccolta differenziata del vetro è da record, all’83%, con un riciclo che tocca il 72,8%, lasciando ben poco al circuito dei rifiuti”.

 

Tra ripulitura delle spiagge, incontri e workshop, le iniziative, organizzate a livello globale per la Giornata Mondiale degli Oceani 2018, sono tantissime. Di seguito le più interessanti:

  • A Montegrotto Terme (Padova) l’acqua della piscina Y-40, profonda 42 metri, è stata riempita di bottiglie, taniche e tubi di plastica. Ci si potrà nuotare per capire sulla propria pelle cosa significa essere davvero immersi nella plastica. L’installazione”Plastic Dive” fino a domenica 10 giugno permetterà a bambini, ragazzi e famiglie e scuole di ciò che provano gli esseri viventi nei mari.

  • Da Parigi a Hong Kong passando per Quito e Malé, la CNN ha lanciato la campagna #ZeroPlasticLunch invitando gli studenti di tutti il mondo a rinunciare agli oggetti di plastica nei loro pasti, sostituendoli con alternative eco sostenibili.

  • Per approfondire il tema dell’inquinamento plastico dei mari il Museo Tecnico Navale di La Spezia ospiterà per il World Oceans Day una giornata didattica di approfondimento sul mare in collaborazione con il Distretto Ligure delle Tecnologie Marine (DLTM), l’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA), l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) e la Marina Militare.
  • UNESCO, ISMAR e in collaborazione con Prontopia, AVA, Row Venice, VIVA voga veneta, Real Venetian Experience, Veritas  promuovono la Plastic Free Venice Initiative, una giornata di clean up dai rifiuti plastici che invadono i canali e la laguna di Venezia, prevista per sabato 9 giugno e che potrà essere seguita sui social #plasticfreevenice e in tv dal programma di SkyTG24 Sky Ocean Rescue – Un mare da Salvare
  • Il progetto  “Guardiani della Costa”,  promosso da Costa Crociere Foundation è rivolto alle scuole italiane di secondo grado delle classi terze, quarte e quinte. Studenti e docenti potranno far aderire la loro classe con “l’adozione” di un tratto di litorale italiano.
  • L’Area Marina Protetta di Miramare (nel golfo di Trieste) e Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale, promuovono una sorta di open day presso il Biodiversitario Marino – BioMa, il nuovo Museo immersivo dell’Area protetta. Tema di quest’anno è il giardino in fondo al mare.
  • La Stazione Zoologica Anton Dohrn, Istituto Nazionale di Biologia Ecologia e Biotecnologie Marine, apre le porte del Centro Di Ricerca Tartarughe Marine-Osservatorio del Golfo di Napoli di Portici per l’evento “La Ricerca e il Mare”, che si terrà venerdì 8 giugno 2018, dalle ore 10,00 alle 18,00.
  •  L’Acquario di Genova propone speciali appuntamenti Un tuffo nel Pianeta Blu. Alla scoperta degli Oceani del Mondo, rivolti alle famiglie nelle giornate di sabato 9 e domenica 10 giugno. Un percorso a tappe che comincerà dalla vasca degli squali per scoprire l’origine della vita avvenuta quasi 4 miliardi di anni fa
  • A Palermo l’unità operativa II della soprintendenza del Mare insieme all’artista Federica Di Carlo, realizzerà l’installazione ambientale “We lost the Sea dedicata proprio all’elemento acqua. Sarà inaugurata il 18 giugno ma tutte le scuole delle borgate marinare della provincia di Palermo insieme ai cittadini sono chiamati a partecipare la mattina dell’8 giugno all’arsenale della marina regia portando un bicchiere d’acqua del mare di Palermo. Sarà versato in una grande cisterna argentata che sarà collocata nella prima sala dell’Arsenale della Marina Regia.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *