Caldo estremo mai così in anticipo su Spagna e Francia

Nel fine settimana il sud della penisola iberica ha sfiorato i 43 gradi, con notti tropicali e il caldo che durerà almeno fino a venerdì. Da metà settimana l’ondata di calore arriverà anche in tutta la Francia. È la prima volta che si registrano temperature del genere così presto (per la Spagna, a pari merito con il 1981)

Riscaldamento globale: a ottobre record di caldo per l’emisfero boreale
Via depositphotos.com

Gli episodi di caldo estremo stanno diventando più frequenti

(Rinnovabili.it) – Spagna e Francia sono alle prese con la prima vera ondata di calore dell’anno, con il caldo estremo che arriva molto in anticipo rispetto alla norma. Per il paese iberico bisogna tornare indietro di oltre 40 anni, fino al 14 giugno del 1981, per trovare temperature analoghe prima dell’inizio dell’estate astronomica. In quella data, in molte zone dell’Extremadura i termometri salirono fino a 44°C.

Ma la Spagna ha già infranto molti record di caldo attorno al 21 maggio: anche se a rigore non è stata un’ondata di calore, quell’episodio ha generato per la prima volta delle notti tropicali nel mese di maggio e la temperatura media di quel giorno – calcolata su tutto il paese – è stata addirittura più alta della temperatura media del giorno più caldo dell’estate.

Leggi anche Le ondate di calore sono sempre più precoci: la situazione in Spagna e USA

Intanto, ieri a subire il caldo estremo è stata soprattutto la valle del fiume Guadalquivir, in Andalusia. A Cordoba la colonnina di mercurio ha raggiunto i 42,9 gradi, mentre a Siviglia i 42,1°C. “La stabilità generalizzata e il forte soleggiamento, insieme all’ingresso di una massa d’aria molto calda dal Nord Africa, sta provocando un significativo aumento delle temperature, sia minime che massime, in gran parte della Penisola”, spiega il servizio meteorologico nazionale Aemet nell’ultimo bollettino, in cui prevede che il caldo estremo si intensifichi in settimana e duri almeno fino a venerdì. Anche le temperature minime saliranno e in quasi tutto il paese si attesteranno tra i 20 e i 25 gradi.

Leggi anche I giorni di caldo a 50°C sono raddoppiati in 10 anni

Dalla penisola iberica, l’onda di calore si allungherà fino a toccare tutta la Francia. Tra giovedì e sabato sono attesi 39°C nel sud del paese (possibili punte fino a 40 gradi) e fra i 33 e i 35°C nel centro-nord. Anche in questo caso, si tratterebbe dell’episodio di caldo estremo più precoce di sempre. L’ondata di calore che detiene il primato risale soltanto al 2019, quando alla fine di giugno le temperature sono arrivate fino ai 46°C a Vérargues, nel sud, tra Montpellier e Avignone.

Articolo precedenteReti elettriche intelligenti e resilienti, firmati i decreti di finanziamento
Articolo successivoLa diffusione dell’idrogeno è troppo lenta: il ritmo deve triplicare

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui