19 Aprile 2021
Home Ambiente Politiche Ambientali

Politiche Ambientali

L’Italia ha un problema con la deforestazione

Il rapporto “Stepping Up. The continuing impact of EU consumption on nature worldwide” del WWF fa il punto sulla deforestazione incorporata nelle importazioni dei paesi europei. Roma è seconda solo a Berlino. E l’UE è responsabile del 16% del disboscamento legato al commercio internazionale, dopo la Cina con il 24%

Cosa vogliono gli Stati Uniti dal Leader’s Climate Summit sul clima

Biden ha voluto il summit per rimettere Washington al centro dell’azione climatica globale dopo la disastrosa parentesi Trump. Ma finora è riuscito a convincere soltanto gli alleati più stretti

Sulle emissioni, Cambridge lancia la crociata contro gli ‘inquinatori d’élite’

Il documento analizza i comportamenti individuali e il loro peso sul raggiungimento degli obiettivi climatici. Per stare entro gli 1,5°C, l’1% più ricco della popolazione mondiale deve diminuire le proprie emissioni di almeno 30 volte entro il 2030

Sulla deforestazione dell’Amazzonia, Biden strizza l’occhio a Bolsonaro

Gli Stati Uniti insieme ai ministri di UK e alcuni paesi europei stanno negoziando con il Brasile di Bolsonaro. Sul tavolo lo stop alla distruzione della foresta pluviale in cambio di denaro. Molto denaro: Bolsonaro vuole 1 miliardo l’anno

ETS europeo: i paesi BASIC contro la carbon border tax

I dazi doganali legati alle emissioni allo studio a Bruxelles sono una pratica “discriminatoria” che non rispetta il principio di equità, secondo cui chi ha più responsabilità nel cambiamento climatico, come i paesi industrializzati, deve fare di più e non scaricare il fardello sui paesi in via di sviluppo

“Rinviate la COP26”, parola di Greta

Greta rinuncia ad andare a Glasgow “a meno che tutti possano partecipare alle stesse condizioni”: la 18enne svedese punta il dito sulla disparità di accesso ai vaccini tra paesi ricchi e paesi svantaggiati. E sostiene che se non si colma questo gap è meglio rinviare l’incontro

Il PNRR deve essere coerente con la decarbonizzazione

Il convegno on-line promosso dal Wwf Italia, organizzato insieme con il think tank ECCO, E3G e l’Istituto Wuppertal, che ha messo a punto l’analisi del Green Recovery tracker, una piattaforma dedicata che fornirà una valutazione sull’allineamento delle misure nazionali di ripresa con la transizione verde, per seguire da vicino il processo sui Piani.

La Groenlandia dice no al giacimento di terre rare più grande al mondo

Salute o indipendenza dalla Danimarca? Con questa domanda il partito groenlandese Inuit Ataqatigiit ha conquistato la maggioranza. E ribadisce il no allo sfruttamento delle risorse minerarie. Kvanefjeld avrebbe permesso alla Groenlandia di staccarsi da Copenhagen visto che è il sesto giacimento di uranio e il primo di terre rare al mondo

Addio trivelle, i fondali marini UK valgono di più come capitale naturale

I fondali di pertinenza della Gran Bretagna valgono 300 miliardi di dollari. Il calcolo fa perno sui servizi ecosistemici che sono in grado di fornire: soprattutto come serbatoi di carbonio (blue carbon)

Futuro, salute, clima. Le parole chiave per il nostro Recovery

Al centro dell'evento 'Pandemia e resilienza', organizzato dall'Asvis insieme con la Consulta scientifica del Cortile dei Gentili. “La società italiana ha il dovere di contrastare questa crisi così grave e di dare una prospettiva di sviluppo sostenibile e di futuro ai nostri giovani. Urgente rispondere alla disillusione diffusa”. Il presidente della Consulta Scientifica del Cortile dei Gentili, Giuliano Amato: dobbiamo cambiare “modelli di sviluppo se vogliamo assicurare all'umanità un futuro non più segnato da apocalissi come questa”

CLIMA

ACQUA

INQUINAMENTO

RIFIUTI