Il Galles avvia il suo primo impianto di digestione anaerobica

Grazie al nuovo impianto di digestione anaerobica dei rifiuti alimentari locali l’impianto Prosiect GwyriAD garantirà energia e fertilizzanti bio

digestione anaerobica(Rinnovabili.it) – Finalmente il Galles ha avviato il suo primo impianto per la digestione anaerobica dei rifiuti alimentari ottenendo, grazie al Green Gas Certification Scheme, la certezza di produrre gas a basso impatto ambientale e riuscire a generare entro il prossimo anno 400 milioni di kWh.

Prosiect GwyriAD, questo è il nome dell’impianto, è stato collegato alla linea di trasmissione e sarà inaugurato ufficialmente oggi alla presenza del Primo ministro del Galles Carwyn Jones che presenzierà alla cerimonia del nuovo digestore, collegato all’impianto di riciclaggio Llwyn Isaf, nei pressi di Caernarfon.

Il progetto, valore complessivo 6 milioni di sterline, è stato in parte finanziato dal Governo e si prevede sarà in grado di processare circa 11 mila tonnellate di rifiuti alimentari di provenienza locale generando energia e producendo fertilizzante per le coltivazioni limitrofe.

 

Jones ha sottolineato come il progetto stia evidenziando l’impegno del governo gallese contro lo spreco alimentare in tutto il paese. “Il Galles è l’unico paese nel Regno Unito con un programma nazionale per affrontare il problema dei rifiuti alimentari domestici” ha detto in una dichiarazione.“Grazie a Prosiect GwyriAD, 11.000 tonnellate di rifiuti all’anno eviteranno di finire in discarica, dove sarebbero fonte di emissioni di gas serra, mentre invece l’impianto ha creato posti di lavoro a livello locale e genera 3.500 megawattora di energia elettrica rinnovabile per la rete nazionale -. Sufficienti per alimentare ogni casa nei pressi di Penygroes continuamente per un anno.”

 

Ma questi non saranno gli unici benefici garantiti dalla messa in funzione del nuovo impianto. A sottolinearne il valore anche il membro del Consiglio di Gwynedd per l’ambiente, l’assessore Gareth Robert “Siamo molto orgogliosi che l’impianto GwyriAD sia pienamente operativo – è la prima struttura di questo tipo voluta da un Consiglio gallese e sottolinea l’impegno di Gwynedd nel trovare nuovi modi green di trattare rifiuti alimentari della contea”, ha detto. “Oltre a trattare più di 150 tonnellate di rifiuti domestici alimentari ogni settimana in modo sostenibile e responsabile, digestore GwyriAD produrrà anche biofertilizzante naturale che potrà essere utilizzato su terreni agricoli locali e impiegato per produrre energia elettrica verde”.