Sarà inglese la batteria al litio più grande d’Europa

Tre società stanno collaborando per realizzare uno dei più grandi impianti di stoccaggio mai costruiti, utilizzando la tecnologia di litio manganese

Sarà inglese la batteria al litio più grande d’Europa

 

(Rinnovabili.it) – Conto alla rovescia per la sperimentazione della più grande batteria al Litio d’Europa. A Leighton Buzzard, nel Bedfordshire (Inghilterra) tre partner industriali hanno  progettato d’istallare un mega impianto di stoccaggio sfruttando la tecnologia degli ioni di Litio, che a regime non avrebbe rivali in tutto il vecchio continente. Il Regno Unito entra così, con forza, nella corsa allo sviluppo di sistemi di accumulo energetico oggi tanto necessari ai produttori di elettricità rinnovabile, ma su cui la tecnologia è ancora agli albori. Riuscire a tradurre i dispositivi di storage dei piccoli elettrodomestici su così larga scala è ancora una sfida dalle innumerevoli variabili.

Il progetto britannico si integrerà direttamente nella sottostazione elettrica  che serve Leighton Buzzard, fornendo sia la regolazione della frequenza che lo spostamento del carico elettrico; nel dettaglio verrà istallata una batteria agli ioni di Litio Manganese da 6 MW/10 MWh, completamente automatizzata, che assorbirà e rilascerà energia per soddisfare le esigenze della rete.

 

L’obiettivo è quello di realizzare e sperimentare una serie di innovazioni tecniche e commerciali che facilitino l’adozione si sistemi di storage più efficienti ed economici. A differenza di altri progetti dedicati all’accumulo, questa iniziativa intende dimostrare la capacità di stoccare l’energia in più parti del sistema elettrico, al di fuori dei confini della rete di distribuzione. Le tre società – S & C Electric Europe, Samsung SDI e Younicos – hanno ottenuto un finanziamento di 13.2 milioni di sterline da parte dell’Ofgem, nell’ambito schema di fondo per le Reti Low Carbon del dicembre 2012.I primi risultati non sono previsti fino al 2016.