Bacardi porta l’eolico a Puerto Rico

Grazie a 2 turbine eoliche lo stabilimento Bacardi di Puerto Rico alimenta il suo centro visitatori in maniera green rendendo le rinnovabili sempre più popolari sull’isola

Bacardi(Rinnovabili.it) – Detto, fatto. Annunciato nel 2010 il progetto della Bacardi di rendere il suo impianto di Puerto Rico green sfruttando l’energia del vento sta dando i risultati sperati. La società, che si occupa della produzione di uno dei rum più apprezzati al mondo, ha dichiarato che le turbine istallate 4 anni fa, alte 137 metri e con un diametro del rotore di 75 metri, sono ormai parte integrante del paesaggio e stanno dando i benefici sperati.

 

“Il progetto per le turbine eoliche è importante sia per Bacardi che per Puerto Rico in quanto produce energia da fonte rinnovabile”, ha dichiarato Magaly Feliciano, Manager per la Salute e la Sicurezza Ambientale per la Bacardi Corporation a Puerto Rico. “Le due turbine su scala industriale producono abbastanza energia per alimentare il nostro centro visitatori, una delle principali destinazioni turistiche di San Juan.”

Le turbine eoliche sono in grado di produrre circa 1.000.000 kWh di elettricità all’anno, fornendo così il 3-7 per cento della potenza alla Bacardi di Puerto Rico equivalente all’energia che 100 famiglie consumerebbero in un anno. Tutta la potenza generata dalle turbine eoliche viene utilizzata in loco, con un a riduzione delle emissioni di CO2 di oltre 900 tonnellate all’anno contribuendo così non solo alla distribuzione di prodotti più green ma riuscendo a diffondere tra i clienti e i visitatori dello stabilimento l’anima ecologica della società.

“Abbiamo una discreta potenzialità eolica e solare, risorse meravigliose. Finché utilizzeremo queste risorse naturali, avremo un costo dell’energia stabile e potremo anche contribuire a creare meno inquinamento sulla nostra isola”, ha dichiarato Raoul Slavin, Amministratore Delegato di Aspenall Energies, proprietaria delle turbine.

 

Grazie all’esempio della Bacardi, sono diversi i progetti che sfruttano l’eolico nell’isola per produrre energia a basso impatto ambientale e ridurre la dipendenza dai combustibili fossili.

“L’energia eolica non è più una sconosciuta in gran parte grazie a questo progetto con Bacardi”, aggiunge Slavin. “E’ qualcosa con la quale la comunità portoricana si sente molto a proprio agio.”