Eolico: posizionata l’ultima turbina del Duddon Sands

Doppio successo per l’eolico dell’Uk, che oggi ha confermato di aver completato il parco Duddon Sands e accettato i piani per il parco offshore che potrebbe diventare il più grande al mondo

eolico(Rinnovabili.it) – ScottishPower Renewables e DONG Energy hanno finalmente dato notizia del posizionamento dell’ultima turbina, la numero 108, di quello che presto potrebbe diventare rappresenterà il secondo parco eolico offshore più grande del Regno Unito. Con 389 MW di potenza istallata l’impianto Duddon Sands, realizzato nel Mare d’Irlanda, inizierà a produrre energia alla fine di quest’anno.

 

Charlie Jordan, direttore del progetto per la ScottishPower Renewables, ha salutato la completa installazione dell’ultima turbina come un “risultato fantastico” in uno degli inverni più burrascosi della storia recente. “Ora la nostra attenzione è rivolta a concludere il lavoro sul resto delle turbine, facendole funzionare e portandole ad erogare potenza destinata alla rete del Regno Unito”, ha aggiunto Jordan.

 

La notizia arriva a pochi giorni dalla conferma dell’approvazione da parte del Governo del Regno Unito di un progetto per quello che potrebbe diventare, una volta realizzato e funzionante nel 2019, il parco eolico più grande del mondo, l’impianto East Anglia One localizzato nel Mare del Nord la cui potenza prevista raggiungerà 1,2 GW con un investimento stimato di 1,2 milioni di sterline. Se tutto procederà come da progetto i lavori per l’impianto da record, che farà scendere dal podio il London Array, dovrebbero prendere il via nel 2017 e durare solamente due anni grazie all’impegno della ScottishPower Renewables e di Vattenfall.

Secondo quanto reso noto dopo l’ok del governo il parco eolico dovrebbe iniziare a distribuire energia a 820mila famiglie entro il 2019 grazie alla messa in funzione delle sue 325 turbine disposte su una superficie di circa 300 chilometri quadrati.