L’eolico UK accende la luce in oltre 8,25 mln di case

Il vento britannico segna nuovi record su base annuale, mensile e trimestrale. Oggi nel Regno Unito quasi un terzo delle famiglie si rifornisce di energia eolica

L'eolico UK accende la luce in oltre 8,25 mln di case

 

(Rinnovabili.it) – La Gran Bretagna conferma ancora una volta di aver visto lungo quando ha iniziato ad investire nell’eolico. Per il secondo anno di fila infatti, il vento ha segnato veri e propri record nella produzione elettrica nazionale. Grazie soprattutto agli impianti scozzesi – vera forza trainante del Paese -, il Regno Unito ha chiuso il 2015 con un 11% di energia eolica nel suo mix, ovvero 1,5 punti percentuali in più rispetto alla media del 2014. Nel complesso, il vento ha fornito energia sufficiente a soddisfare le esigenze di più di 8,25 milioni di case – quasi un terzo delle famiglie del Regno Unito – rispetto ai 6.7 milioni di case dell’anno precedente.

 

A rivelare i dati preliminari è il gestore della rete nazionale che spiega anche come i nuovi record eolici siano stati infranti no solo su base annuale ma anche a livello mensile e settimanale. Con un maggior numero di persone a casa durante le feste natalizie e consumi in crescita, a causa del freddo e delle giornate più buie, il vento ha stabilito un primato anche a dicembre 2015 soddisfacendo il 17% della domanda di energia elettrica della Gran Bretagna. E lo scorso mese sarà ricordato anche per il miglior risultato settimanale mai raggiunto: negli ultimi sette giorni di dicembre – Natale compreso – le wind farm UK hanno soddisfatto il 20% dei consumi elettrici. In realtà grandi prestazioni si sono ottenute in tutto l’arco di tempo tra ottobre e dicembre: durante lo scorso trimestre il vento ha soffiato così forte da assicurare una copertura costante del 13% della domanda di energia elettrica.

 

Commentando i dati, Gordan Edge di RenewableUK ha affermato: “Questo è un ottimo modo per iniziare il nuovo anno – l’industria eolica può essere orgogliosa di aver infranto tutti i record possibili nel 2015. Questi dati riscrivono il libro dei Guinness”. Nel complesso, le energie rinnovabili (aggiungendo dunque anche l’apporto di fotovoltaico e idroelettrico), hanno coperto oltre il 18% della domanda elettrica del Regno Unito nel 2015.

4 Commenti

  1. A leggere queste notizie mi viene da pensare a certi politici imbecilli italiani che solo 4-5 anni fa teorizzavano ancora la costruzione di centrali nucleari. No comment

    C’è da aggiungere che quegli imbecilli erano sostenuti elettoralmente da italiani altrettanto……..

    Nel Nord-Est degli USA (nell’Atlantico), una ditta italiana si è aggiudicata una commessa per la costruzione di un complesso eolico che genererà una potenza in Gigawatt pari al 50% di una centrale nucleare di grosse dimensioni. Come dire che noi i geni in casa li abbiamo, ma non coincidono con quelli che prendono le decisioni per il nostro paese.
    siro

  2. Oggi in Italia le rinnovabili sono bloccate da un governo petrolifero da operetta, che va a prostrarsi davanti ai petrolieri medievali sauditi. Oggi in Italia la disinformazione è tale che le rinnovabili sono avversate dagli stessi verdi (di cui faccio parte con una certa vergogna). Siamo i peggiori nemici di noi stessi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui