Messico presto incoronato re dell’eolico dell’America Latina

Il potenziale eolico del Messico se adeguatamente sfruttato lo farà diventare il maggiore produttore energetico dell’America Latina entro il 2020

EolicoGWEC(Rinnovabili.it) – Il Messico diventerà la nuova potenza eolica dell’America Latina. Ne è convinto il direttore generale del Global Wind Energy Council (GWEC), Steve Sawyer dopo aver partecipato al congresso México Wind Power 2014, appena conclusosi a Città del Messico.

Secondo Sawyer “il Messico è sul punto di diventare il nuovo mercato emergente per l’energia eolica, non solo per la sua riforma energetica, ma anche per gli obiettivi stabiliti” visto che il paese ha intenzione di generare il 35% della sua elettricità da fonti rinnovabili entro il 2024. Il presidente dell’Associazione Nazionale dell’Energia Eolica, José Adrián Escofet Cedeño, che è stato uno dei partecipanti al grande Congresso messicano, ha sottolineato “la posizione fondamentale del settore eolico nel contesto della riforma energetica, che giocherà un ruolo importante.” 

 

Secondo Escofet, vi sono attualmente in costruzione in Messico sei progetti che entreranno in funzione quest’anno e che forniranno ulteriori 714 MW di capacità eolica installata nel Paese. Alla fine del 2013, ha inoltre specificato Escofet, il Messico ha aggiunto una capacità eolica istallata di 1917 MW con 25 parchi eolici in esercizio, di cui 19 a Oaxaca e il resto negli Stati di Baja California, Chiapas, Jalisco, Tamaulipas e Nuevo Leon. La capacità istallata comunicata dak GWC è addirittura più alta, ed è di circa 1.992 megawatt al 31 dicembre 2013.

Dal Ministero dell’Energia arrivano invece le stime sul potenziale eolico del paese: il Ministro , Pedro Joaquin Coldwell ha affermato che il paese potrebbe arrivare ad istallare circa 57mila MW di potenza entro il 2020.