L’O2 Arena di Londra testerà il nuovo mini eolico verticale

Dieci turbine di Alpha 311, installate intorno al padiglione, dovrebbero sfruttare le deboli le brezze urbane per generare energia elettrica. Barry Thompson: “Non sono abbastanza per alimentare un concerto dei Rolling Stones, ma gestiranno facilmente uno dei tanti ristoranti dell’O2”

mini eolico verticale
Credits: Alpha 311

Una prima “casa” per il nuovo mini eolico verticale

(Rinnovabili.it) – Soffia un vento di novità sopra l’O2 Arena di Londra. La struttura, un’area polifunzionale che ospita manifestazioni sportive e musicali, sarà la prima realtà a sperimentare un nuovo mini eolico verticale. La società che gestisce l’Arena ha infatti deciso di acquistare e installare 10 turbine della Alpha 311, per integrare la produzione di energia pulita nella gestione dell’impianto.

Leggi anche Chi sono i più grandi produttori eolici al mondo?

I piccoli aerogeneratori sono stati progettati pensando ad un impiego strettamente urbano. Ecco perché alle tre tradizionali pale installate su una asse orizzontale, i progettisti hanno preferito un sistema più compatto ad asse verticale e in grado di raccogliere energia eolica da tutte le angolazioni. Le unità nascono, in realtà, per essere integrate direttamente nei lampioni urbani, installati a bordi delle strade per sfruttare anche i movimenti d’aria prodotti dal passaggio dei veicoli. Tuttavia, ricorda Alpha 311, “possono essere utilizzate ovunque e l’O2 Arena sta abbracciando il loro potenziale”. Basta, infatti, un vento a 4 metri al secondo per metterle in funzione .

“Siamo così contenti che The O2 sia il primo a registrarsi con noi a livello internazionale”, spiega il CEO della società Barry Thompson, ha dichiarato. “Non è solo un punto di riferimento di Londra, è un’icona globale, e non potremmo essere più orgogliosi, o grati, per la fiducia riposta.Questo primo ordine è solo l’inizio. Dieci turbine non sono abbastanza per alimentare un concerto dei Rolling Stones, ma gestiranno facilmente uno dei tanti ristoranti dell’O2”.

Leggi anche Il 2021 sarà finalmente l’anno degli aquiloni eolici?

Secondo le prime stime il mini eolico verticale dell’Arena potrebbe produrre fino a circa 87.600 kWh all’anno, l’equivalente dell’elettricità totale utilizzata da 23 case britanniche. Usare il condizionale è d’obbligo, almeno per ora. Nonostante i lunghi anni di sviluppo, il segmento del mini eolico ha avuto molti più problemi rispetto ai grandi aerogeneratori. L’installazione londinese, dunque, servirà a fondine un prima conferma ufficiale delle prestazioni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui