Celle solari Si-perovskite, a 0,48 punti dal 30% d’efficienza

Oxford PV stabilisce un nuovo record mondiale con la tecnologia fotovoltaica tandem e spiega: Abbiamo superato i test di affidabilità standard del settore misurati esternamente”

Celle solari Si-perovskite
Credits: Oxford PV

Non si ferma la corsa europea delle celle solari Si-perovskite

(Rinnovabili.it) – Le celle solari Si-perovskite tagliano un nuovo traguardo nel giro di sole due settimane. Dopo il record d’efficienza (29,15) registrato nei laboratori dell’Helmholtz-Zentrum Berlin, tocca a Oxford PV spostare ulteriormente avanti la barra delle prestazioni. La società, spin-off dell’Università di Oxford, ha raggiunto in questi giorni il più elevato tasso di conversione della luce in elettricità per un’unità in tandem a base di silicio e perovskite, rispettivamente il semiconduttore classico e la nuova promessa del fotovoltaico. Il valore, confermato in maniera indipendente, è del 29,52%; ben 0,37 punti percentuali sopra l’ex record mondiale e oramai a un soffio dal traguardo del 30% di efficienza.

In un dispositivo tandem il materiale a gap di banda più largo viene impiegato come cella frontale, in modo tale che la radiazione con lunghezza d’onda maggiore raggiunga la cella posteriore. In questo caso la perovskite è posta frontalmente e assorbe le porzioni blu dello spettro, mentre il silicio nelle “retrovie” converte principalmente le porzioni rosse della luce.

La struttura è ovviamente la medesima per tutte le celle solari Si-perovkite, ma nelle unità di Oxford PV è stato impiegato un film sottile composto da questi ossidi artificiali, economico e sostenibile. “35 kg di perovskite – spiega l’azienda – generano la stessa quantità di sette tonnellate di silicio”.

Leggi anche Fotovoltaico da interno, e se producessimo energia indoor?

Questa perovskite su solare al silicio ha il 29,52% d’efficienza, certificata dal National Renewable Energy Laboratory (Golden, Colorado, USA)”, ha affermato Chris Case, Chief Technology Officer di Oxford PV. “Abbiamo battuto  il nostro record aziendale, e anche quello del 29,2% delle celle solari GaAs”.Le nostre celle e moduli solari non solo dimostrano un’efficienza record, ma hanno superato i test di affidabilità standard del settore misurati esternamente dalla Commissione elettrotecnica internazionale. I considerevoli progressi che abbiamo fatto sono merito dei nostri scienziati e ingegneri[…]  Il nostro approccio innovativo è una svolta per l’efficienza dell’energia solare e sarà determinante per aprire la strada a un futuro completamente elettrico”.

Nel 2022, Oxford PV sarà la prima azienda a vendere al pubblico queste celle solari di nuova generazione. I prodotti iniziali, progettati per tetti residenziali, genereranno il 20% in più di energia dallo stesso numero di celle dei moduli oggi sul mercato.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui