Fotovoltaico con accumulo, in meno di 10 anni il mondo istallerà 27,4 GW

L’Asia Pacifico e l’Europa occidentale domineranno il mercato entro la fine del 2026, con ricavi superiori ai 35 miliardi di dollari e una capacità istallata di circa 20 GW

Fotovoltaico con accumulo

 

Il fotovoltaico con accumulo è pronto al grande salto

(Rinnovabili.it) – Il mercato della generazione distribuita ha trovato finalmente il suo cavallo vincente: il fotovoltaico con accumulo. In questi anni il settore ha messo le prime radici nel terreno della produzione energetica decentralizzata, e per il futuro prossimo sono attesi trend tutti in salita. La società d’analisi Navigant Research ha fatto qualche calcolo a partire dai dati attuali e oggi avverte: in meno di dieci anni il segmento del fotovoltaico con accumulo esploderà. Per questa tipologia di sistemi distribuiti si calcola, infatti, un valore di mercato di oltre 49 miliardi di dollari e una capacità istallata di 27,4 GW entro il 2026.

 

“Il fotovoltaico distribuito è una parte sempre più importante nei pacchetti di diversificazione energetica sia per clienti domestici che per quelli commerciali – spiega Navigant nel report “Distributed solar PV plus energy storage systems” – Presto, il valore del solare stand-alone sarà discutibile senza l’aggiunta di sistemi d’accumulo, soprattutto per quelle regioni remote e senza accesso alla rete”.

 

Il rapporto fornisce una panoramica di ogni segmento di mercato, esaminando driver e barriere, tra cui il potenziale impatto dei prezzi del gas naturale. Malgrado esistano ancora “significativi ostacoli” per il comparto, sta crescendo il mix di fattori tecnici, economici e normativi in grado di diffondere su ampia scala le tecnologie del fotovoltaico con accumulo.

 

Tre di questi fattori principali, individuati dall’analisi, sono:

  1. La possibilità di creare centrali elettriche virtuali, dove un gran numero di sistemi solari e batterie lavorano su network distribuiti per fornire servizi di rete e capacità.

  2. La riduzione dei costi del fotovoltaico e degli impianti di energy storage, capace di rendere questi sistemi sempre più competitivi con i fornitori di energia elettrica al dettaglio.
  3. I benefici derivanti dall’abbinamento solare con stoccaggio in contrapposizione al fotovoltaico standalone.

 

>>Leggi anche: Generazione distribuita, la rivoluzione è nei piccoli impianti rinnovabili<<

 

Secondo Navigant, la regione dell’Asia Pacifico sarà il mercato principale per il fotovoltaico con accumulo entro il 2026, con ricavi di circa 23 miliardi di dollari, e una capacità istallata di 12.9 GW. Seguirà, anche se con un sensibile distacco, l’Europa occidentale: per la stessa data sono previsti 7.3 GW istallati e un valore di mercato di 12,5 miliardi di dollari.

 

I dati sul fotovoltaico con accumulo
La distribuzione annuale dei sistemi di fotovoltaico con accumulo. Foto: Navigant Research

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui