Fotovoltaico: l’inseguitore solare sposa la batteria

In un unico pacchetto, tutto ciò che serve per ottimizzare la produzione dell’impianto fotovoltaico tagliando i costi O&M

Fotovoltaico: l’inseguitore solare sposa la batteria

 

(Rinnovabili.it) – Inseguitore solare, inverter, programma di controllo e batteria, tutto in un solo impianto. E’ la soluzione ideata dalla statunitense NEXTracker per il nuovo fotovoltaico intelligente. Nx Fusion Plus, questo il nome nel sistema, integra alla tradizionale piattaforma meccanica di tracciamento solare le ultime innovazioni in campo di energy storage. Il risultato è un sistema compatto in grado di ottimizzare la produzione energetica e la durata degli impianti fotovoltaici, migliorando di conseguenza il ritorno sugli investimenti.

 

“NX Fusion Plus rappresenta uno sviluppo incredibilmente potente per l’industria energetica”, spiega il CTO Alex Au. “Il nostro obiettivo è sempre stato quello di individuare le migliori tecnologie per affrontare il problema dell’intermittenza nella produzione di energia solare”. L’impianto è completamente pre-cablato e pre-assemblato, pronto per l’accensione, semplificando al massimo i lavori di realizzazione della centrale solare. Il dispositivo di accumulo è una AVALON VF, una batteria di flusso al vanadio da 10 kW nominali di potenza (e 15 kW di picco) e una capacità da 25 kWh. E’ connessa all’inverter grazie ad una terza porta opzionale bidirezionale presente su quest’ultimo, in maniera tale da accumulare il surplus energetico nei momenti in cui cala la domanda e immetterlo direttamente in rete quando serve.

 

Un software predittivo di controllo intelligente, connesso alla piattaforma dati di Flex, è direttamente incorporato nell’elettronica del tracker. Inoltre il sistema è dotato di tecnologia BrightBox, modulo di controllo e apprendimento automatico che ottimizza le prestazioni della centrale solare, riducendo i costi di gestione e la manutenzione (O & M). “Ora  – aggiunge la società – possiamo inviare ininterrottamente energia pulita nel modo più efficace possibile per il cliente. Il nostro inseguitore diventerà la spina dorsale del sistema d’acquisizione dati dell’impianto, offrendo un’analisi completa e il monitoraggio”.

1 commento

  1. la Nx Fusion Plus è la risposta necessaria per lo sviluppo dell’uso dell’energia fotovoltaica che in futuro, spero non troppo lontano, verrà prodotta con la sola luce diurna. Oggi bisogna stimolare le divisioni ricerca e sviluppo per aumentare e rendere sempre più convenienti, l’uso di tutte le superfici degli edifici quali pareti esposte a sud, finestre e tetti, specialmente prendendo in considerazione l’enorme quantità del costruito esistente che prima o poi dovrà essere restaurato. Prevedere intonaci fotovoltaici, vetrate e tetti fotovoltaici, parcheggi e spazi di servizio come le aree di servizio urbane e autostradali ecc. ecc. Grazie dell’attenzione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui