Fotovoltaico: il mercato si aspetta nuovi 70GW l’anno al 2020

Nei prossimi tre anni aumenterà la nuova capacità istallata annualmente ma il mercato globale del fotovoltaico diminuirà il suo valore

Fotovoltaico: il mercato si aspetta nuovi 70GW l’anno al 2020

 

(Rinnovabili.it) – La nuova capacità del fotovoltaico, istallata a livello mondiale, passerà da un trend annuo di 49.77 GW (valore del 2015) a 69,86 GW entro il 2020. Un aumento graduale e costante per i prossimi tre anni che, tuttavia, non aiuterà la crescita del valore di mercato, ossia il prezzo al quale un’asset è in grado operare all’interno di un’asta competitiva. È questo il quadro che proietta la società di ricerca e consulenza GlobalData nel suo ultimo rapporto.

 

Il documento inquadra nell’aumento delle economie di scala, nelle tecnologie emergenti, e nel sostegno governativo e istituzionale fornito da vari Paesi, le principali cause della crescita mostrata in questi anni dal settore. Si è passati da un più 1,43 gigawatt annui del 2006 a più 49,77 GW del 2015.

Ma la relazione anticipa anche che da qui al 2020 il mercato globale del fotovoltaico diminuirà il suo valore, che passerà dagli attuali 39,71 miliardi di dollari a poco più di 33 miliardi di dollari nel 2020.

Secondo Praveen Kumar Ama, analista della società, il calo riflette la progressiva diminuzione dei prezzi dei moduli solari.Con la riduzione anno su anno dei prezzi dei pannelli, i progetti stanno crescendo ottenendo meno investimenti di capitale”, spiega Ama.

 

I moduli solari in silicio cristallino e film sottile hanno assistito a importanti riduzioni di prezzo dal 2010, passando da una media di, rispettivamente, 2,17 e 1,99 dollari per watt a  0,61 e 0,60 dollari per watt alla fine del 2015. Questi valori dovrebbero scendere ulteriormente nel corso del periodo di previsione, raggiungendo nel 2020, gli 0,48 dollari per watt per i moduli in silicio cristallino e 0,46 dollari per watt nel caso del fotovoltaico thin film. “Nonostante le preoccupazioni climatiche, alcuni paesi hanno ritirato i piani di incentivazione o ridotto il livello di sussidi creando una certa incertezza sulla redditività dei progetti a base di energia solare. Questo elemento può ostacolare la crescita del fotovoltaico”, ha aggiunto Ama.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui