In Lombardia un centro R&S per il fotovoltaico stampato in perovskite

Il progetto ha come obiettivo lo sviluppo di una tecnologica fotovoltaica innovativa per la produzione distribuita a livello globale di pannelli solari economici ed efficienti

In Lombardia un centro R&S per il fotovoltaico stampato in perovskite

 

 

(Rinnovabili.it) – In Lombardia si progetta il futuro dell’energia solare. Un futuro fatto di fotovoltaico stampato in perovskite, con pannelli ad alta efficienza e low cost in grado di tenere testa alla competizione cinese. A realizzarlo sarà il nuovo progetto avviato da OneSun Italia, filiale di OneSun USA, e l’ente di ricerca RibesTech, start up nata dalla collaborazione tra OMET e l’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova (IIT).

 

L’iniziativa è uno dei 30 progetti innovativi selezionati dalla Regione Lombardia, finanziati con un totale di 100 milioni di euro. Ed è stata scelta proprio grazie alle opportunità uniche che offrirà al territorio lombardo.

L’obiettivo dei partner è sviluppare tecniche di fabbricazione a basso costo ed elevato “throughput” basate su stampa rotativa in combina nazione con materiali innovativi come la perovskite. “I pannelli così realizzati saranno competitivi con i rigidi e pesanti tradizionali pannelli in silicio: essi potranno essere realizzati su supporti plastici leggeri e flessibili, potranno essere personalizzati a piacere, e potranno all’occorrenza essere realizzati anche in versione semi-trasparente. Questo faciliterà l’integrazione del fotovoltaico negli oggetti della vita quotidiana, favorendo quindi la produzione distribuita di energia”, si legge nel documento di presentazione del progetto.

 

A questo scopo sarà realizzato in Lombardia un Centro R&D che possa divenire un “cluster” d’avanguardia per le tecnologie a base di perovskiti, non solo sullo sviluppo di sistemi fotovoltaici, ma più in generale sul settore dell’elettronica stampata.

Il progetto rivoluziona la produzione rispetto alle tecnologie presenti sul mercato, che necessitano di impianti costosi e specializzati, non compatibili con produzione a livello locale. Come? Implementando un modello di business innovativo nel mercato del solare: il prodotto offerto non sarà più l’oggetto “modulo solare”, ma bensì una “fabbrica di moduli” che potrà essere economica, vicina al luogo di applicazione degli stessi e lavorerà secondo una filosofia produttiva di tipo “just-in-time”, favorendo il risparmio di capitale e costi operativi. Al cliente si fornirà una soluzione completa che include macchinari di stampa, materiali per la produzione, formazione e assistenza.

1 commento

  1. Interessante sapere i rendimenti per le varie esposizioni e relativi costi, comprese le installazioni per il controllo dei vetro pannelli PV.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui