Pannelli solari in perovskite, in Cina si raggiunge un nuovo record

Microquanta segnala d’aver creato moduli con un’efficienza di conversione del 14,24%: si tratta del valore più alto mai raggiunto al mondo su un’area di 200×800 cm2

pannelli solari in perovskite
Credit: Microquanta

I nuovi pannelli solari in perovskite hanno superato i test dell’agenzia europea ESTI

(Rinnovabili.it) – Nuovo primato mondiale “Made in China” per il fotovoltaico di prossima generazione. Microquanta, azienda con sede ad Hangzhou, ha annunciato in questi giorni di aver battuto il suo stesso record per quanto concerne i pannelli solari in perovskite di larga area, raggiungendo un’efficienza di conversione della luce in elettricità del 14,24 per cento. Il valore è stato confermato in maniera indipendente dall’agenzia europea ESTI e rappresenta il livello prestazione più alto mai raggiunto per un modulo di 200 x800 cm quadrati di superficie. Un traguardo importante se si considera che i pannelli solari commerciali in silicio si aggira attorno al 18 per cento.

 

Microquata, nonostante la giovane età – la società è stata fondata solo nel 2015 da tre studenti cinesi – ha già alle spalle altri quattro record d’efficienza certificati dal centro test internazionale Newport Corp. Questi risultati hanno fatto meritare alla società un posto nelle celebri tabelle del National Renewable Energy Laboratory (NREL) statunitense sui migliori progressi dei moduli fotovoltaici nel mondo. E, ad oggi, è l’unica azienda cinese ad essersi accaparrata una posizione di primo piano nel settore dei pannelli solari in perovskite.

 

>>leggi anche Celle solari tandem in perovskite, efficienza al 24,8 per cento<<

 

“Le celle solari in perovskite sono prodotte con cristalli organici-inorganici che sono specificatamente progettati avere il giusto gap di banda per lo spettro solare. – spiega l’azienda nel suo sito web – Grazie a proprietà d’assorbimento luminoso superiori, sono in grado di catturare quasi tutta la luce solare visibile all’interno di uno strato molto sottile. Il processo di produzione richiede poca energia e zero emissioni pericolose. Aumenteremo costante l’efficienza e abbasseremo i costi di produzione”. Recentemente, Microquanta ha dichiarato alla rivista PV magazine di aver aperto una linea pilota di moduli fotovoltaici in perovskite con capacità di produzione di 20 MW e di star lavorando a un impianto di produzione di massa a Quzhou, nella provincia di Zhejiang.

10 Commenti

  1. Speriamo che i prezzi continuano a scendere, così possiamo cambiare tutti il attuale gestore. Oramai sono diventati sovrani queste aziende elettriche.

  2. Gradirei informazioni: sulla durata dei pannelli, sulla superficie necessaria per un impianto da sei kw, sulla possibilità di staccarsi dalla rete con batterie tampone, sulla esposizione rispetto al sole, sulla disponibilità in Italia con rete di vendita affidabile e il loro costo.
    Grazie.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui