Il progetto solare più grande al mondo inizia in Australia e finisce in Asia

Anche l’Indonesia dà la sua benedizione all’Australia-Asia PowerLink, consigliando il percorso del cavo sottomarino e approvando le indagini mare

progetto solare
Credits: Sun Cable

A regime il progetto solare avrà una potenza di picco di 17-20 GW

(Rinnovabili.it) – 5mila chilometri d’acqua separano Darwin, in Australia, da Singapore. Eppure la distanza sembra l’ultimo dei problemi per i partner di Australia-Asia PowerLink. Di cosa si tratta? Del più grande progetto solare mai ideato, finalizzato produrre energia fotovoltaica sul territorio australiano ed esportarla in Asia tramite cavi sottomarini ad alta tensione. Della faraonica iniziativa, guidata dall’azienda Sun Cable, si parla ormai da qualche anno, ma il vero battesimo mediatico lo ha avuto nel 2019 ricevendo lo status di major project dal governo del Territorio del Nord. E un anno più tardi è stato accolto anche dal governo centrale, oggi più che mai convinto di voler indossare i panni del super-esportatore di energia pulita.

Leggi anche Idrogeno in mare, la Germania inizia a fare sul serio

 Ma per vederlo in attività bisognerà aspettare almeno il 2027. Attualmente il progetto infrastrutturale è ancora nelle primissime fasi e si stima abbia bisogno di almeno 22 miliardi di dollari di investimenti. Nel 2020 sono iniziate le indagini sui fondali marini finalizzate a raccogliere informazioni su ambiente, corrente, salinità, ecc necessarie alle linee di trasmissione subacquee. Il processo ha coinvolto anche l’Indonesia il cui governo ha dato in questi giorni il via libera, suggerendo il percorso del cavo nelle sue acque e approvando le indagini.

Nel frattempo Sun Cable ha promesso di lavorare con le comunità locali per realizzare il “Powell Creek Solar Precinct”, il sito fotovoltaico che alimenterà il tutto. Pianificato a circa 800 chilometri da Darwin, Powell Creek Solar Precinct dovrebbe ospitare circa 17-20 GW fotovoltaici e 36-42 GWh di accumulo tramite batterie. A titolo di confronto, l’attuale progetto solare più grande al mondo, il Bhadia Solar Park, in India – ha una capacità 10 volte inferiore.

leggi anche Fotovoltaico in perovskite più efficiente con la pasta di nanoparticelle

“Una volta ottenute tutte le approvazioni ambientali – scrive Sun Cabe – la costruzione richiederà fino a quattro anni, creando fino a 1500 posti di lavoro. I lavori dovrebbe iniziare nel 2024. Il parco solare e la batteria saranno realizzati contemporaneamente alla linea di trasmissione per Murrumujuk. I pannelli solari saranno costruiti a Darwin e trasportati a Powell Creek in treno”. L’energia fotovoltaica viaggerà a nord fino alla costa attraverso cavi aerei, quindi raggiungerà Singapore attraverso circa 4.200 km di linee sottomarine.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui