Rinnovabili: l’India alimenterà i suoi porti con energia pulita

Il governo indiano lancia “Green Port Initiative”, progetto per portare eolico e fotovoltaico nei 12 principali scali del Paese

Rinnovabili: l’india alimenterà i suoi porti con energia pulita

 

(Rinnovabili.it) – Le energie rinnovabili sbarcano nei porti indiani. Il Ministero dei trasporti e infrastrutture navali ha annunciato all’inizio del mese di essere pronto a convertire alle fonti verdi almeno dodici dei principali porti della nazione. “Green Port Initiative”, questo il nome del nuovo programma governativo, ha grandi ambizioni: l’obiettivo è di elettrificare le banchine e alimentare in maniera pulita gli scali grazie all’istallazione di fotovoltaico ed eolico.

 

Nel dettaglio, il piano ministeriale prevede la realizzazione di 91,50 MW di impianti solari, da dividere fra i dodici scali, e due parchi eolici, per una capacità complessiva di 45 MW, per i porti di Kandla, nello stato dello Gujarat, e di VO Chidambaranar, del Tamil Nadu. I primi sei megawatt eolici, fa sapere il ministero in una nota stampa, sono già stati commissionati.

 

A sostenere la “Green Port Initiative”, sarà un investimento di 7 miliardi di rupie (circa 104 milioni di dollari) di cui 4 miliardi (60 milioni di dollari) destinati al fotovoltaico) e la restante parte all’energia dal vento. “Una volta completati, questi progetti contribuiranno alla riduzione delle emissioni di anidride carbonica di 136.500 mega tonnellate l’anno”, afferma il ministero. Inoltre l’iniziativa sarà in grado di contribuire a tagliare i costi dell’energia quotidianamente acquistata dalle autorità portuali “con conseguente risparmio stimato di 75 milioni di rupie ogni anno”, quando completamente a regime.

 

In realtà l’iniziativa ha un precedente in India, anche se in forma più sperimentale: il 15 ottobre del 2015 l’Associazione Porti Indiani (IPA) ha firmato un protocollo d’intesa con la Solar Energy Corporation of India. Obiettivo? Aprire le porte dei grandi scali alle energie rinnovabili. L’accordo di collaborazione ha già dato i suoi frutti (su cui ora si inserisce il Governo) commissionando i primi 24.20 MW fotovoltaici.

 

Il lancio del programma è stato seguito dopo poco da un altro annuncio “green” su larga scala: quello fatto dal governo del Punjab fermamente intenzionato a solarizzare tutte le scuole pubbliche del territorio. Il progetto prevede di istallare pannelli fotovoltaici in 15mila istituti scolastici della provincia e in 700 centri sanitari. L’iniziativa è sostenuta finanziariamente della Banca asiatica di sviluppo e la Banca di Francia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui