Arriva SmartHelio, il dottore dei pannelli solari

La soluzione, vincitrice del Solar Start Up Award 2021, rileva i guasti in tempo reale e aiuta i clienti a prendersi cura dei propri impianti fotovoltaici per migliorarne le prestazioni

SmartHelio
Credits: SmartHelio

 SmartHelio fornisce un maggiore controllo ai proprietari sulle prestazioni solari

(Rinnovabili.it) – Un dottore per i pannelli solari, che avverta in tempo reale i proprietari dell’impianto, della presenza di eventuali problemi sulla produzione. In una sola parola: SmartHelio, soluzione innovativa di monitoraggio creata dall’omonima startup. La società, con sede in Svizzera e fondata dall’ingegnere Govinda Upadhyay, si è fatta notare all’ultimo Solar Power Summit 2021, conquistando il premio annuale da 5mila euro dedicato agli innovatori.

Leggi anche Da Singapore il pannelli fotovoltaici adesivi

In un gruppo di realtà all’avanguardia, SmartHelio ha conquistato il primo posto grazie ad uno strumento semplice e complesso al tempo stesso. Semplice per l’utente che vorrà impiegarlo; complesso nel suo cuore tecnologico. Il sistema è composto da un sensore proprietario e un software intelligente che rilevano i problemi dei pannelli fotovoltaici in tempo reale. Il sensore – abilitato per l’Internet delle cose – fornisce i dati lato modulo, controllando il potenziale degrado indotto, eventuali guasti o presenza di sporco sulla superficie delle celle. Nel contempo il software, basto sull’IA, fornisce un’analisi diagnostica approfondita.

Una soluzione plug-ad-play

“Il nostro prodotto – spiega Govinda a Solar Power Europe – si collega semplicemente all’esistente sistema di monitoraggio dell’impianto solare e iniziano a fornire risultati concreti per migliorare le prestazioni”. Si tratta di una soluzione plug-ad-play, basata sull’edge computing, un modello di calcolo distribuito nel quale l’elaborazione dei dati avviene il più vicino possibile a dove gli stessi vengono richiesti. Gli algoritmi di SmartHelio “elaborano autonomamente e ridimensionano i dati fino all’80% per assicurarsi che vi sia un rilevamento più rapido, una minore memorizzazione […] e l’elaborazione nel cloud”.

Leggi anche Pannelli solari a prova di incendio grazie ai materiali “pompieri”

Secondo il CEO e fondatore di Smart Helio, il sensori possono anche ridurre i costi di investimento iniziali, andando a sostituire una serie di elementi come il sensore di temperatura del modulo. “La nostra tecnologia – aggiunge Govinda – aiuta a fornire un maggiore controllo sulle prestazioni solari ai proprietari/IPP solari. Il nostro obiettivo è renderla in grado di aiutare le energie rinnovabili come il solare integrato o lo stoccaggio a divenire un carico di base riducendo al minimo l’incertezza”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui