La prima strategia rinnovabile del Qatar

Alla Qatar National Vision 2030 si aggiungerà a breve un documento programmatico dedicato esclusivamente alla crescita delle fonti rinnovabili, solare in primis

Qatar

 

 

(Rinnovabili.it) – Cresce nella regione MENA la consapevolezza di dover diversificare il proprio mix energetico. L’ultimo Paese ha voler dare un percorso organico ai propri sforzi verso l’energia pulita è il Qatar. L’emirato ha annunciato la preparazione della prima strategia rinnovabile, un documento che fisserà nuovi e più ambiziosi obiettivi per la crescita verde. A darne l’annuncio è il ministro all’Energia e Industria Mohammed bin Saleh Al Sada nel corso del Sustainability Summit 2017 di Doha.

“Il Ministero dell’Energia, la Qatar General Electricity and Water Corporation (Kahramaa) e i partner competenti del paese stanno collaborando per adottare la prima strategia per l’energia rinnovabile del Qatar finalizzata a diversificare le fonti energetiche e ridurre le emissioni nocive”, ha dichiarato Al Sada.

 

Per il maggior esportatore mondiale di gas naturale liquefatto, impegnarsi nella decarbonizzazione energetica non è solo una questione di sostenibilità ambientale. Al pari degli altri grandi produttori fossili della regione, l’instabilità dei prezzi petroliferi negli ultimi anni ha imposto all’emirato un ripensamento della propria economia al fine di aumentare i consumi interni di fonti alternative e salvaguardare le esportazioni di idrocarburi (a cui oggi il Qatar deve il 51% del suo PIL nominale).

 

>>Leggi anche I re del petrolio pianificano 10 GW di rinnovabili<<

 

Per questo motivo dal 2008 lo Stato persegue una cauta strategia di sviluppo della fonte solare. Si tratta di una delle direttive della Qatar National Vision 2030, il piano a lungo termine con sui lo Stato sta tentando di colmare la crescita della domanda di energia aumentando nel contempo la sostenibilità del mix. La Vision riporta un obiettivo del 2% delle rinnovabili alla produzione del 2022, che in questi anni (dal 2010 al 2015) ha spinto gli investimenti nei progetti solari a crescere da 160 milioni di dollari a 3,5 miliardi. La percentuale è piuttosto contenuta ma potrebbe essere incrementata nella prossima strategia rinnovabile, dando una nuova e poderosa spinta al settore. Un primo contributo all’intensificazione degli sforzi arriva anche dalle nuove norme per il green building inserite nel Qatar Construction Specification (QCS), che mirano a che riportano nuovi standard quantitativi relativi a energia, acqua e materiali per il settore delle costruzioni e delle infrastrutture.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui