Poi Energia: buoni i risultati parziali, ma lontani gli obiettivi 2015

Grande soddisfazione per i risultati parziali raggiunti dal Poi Energia, ma sul fronte energia, fonti rinnovabili ed impatto occupazionale, la strada è ancora lunga e in salita

Poi Energia: buoni i risultati parziali, ma lontani gli obiettivi 2015(Rinnovabili.it) – Sono stati presentati i risultati parziali del Poi Energia, il Programma operativo interregionale energie rinnovabili e risparmio energetico  2007 – 2013. Finanziato dai fondi comunitari e nazionali e dalla collaborazione tra il ministero dello Sviluppo Economico e il ministero dell’Ambiente, propone varie forme d’intervento a favore dell’energia, delle fonti rinnovabili e delle molteplici possibilità d’impiego. Delle tematiche di particolare rilievo per l’opinione pubblica soprattutto per le implicazioni in termini di risparmio, motivazione quest’ultima che spinge molti consumatori a ricercare le offerte più vantaggiose del settore, mettendo le offerte luce e gas presenti sul mercato a confronto alla ricerca della soluzione che presenti la convenienza maggiore.

 

Il primo bilancio dei risultati raggiunti dal progetto sembra comunque positivo: al 31 dicembre 2013 il POI Energia (Programma operativo interregionale energie rinnovabili e risparmio energetico) presentava un grado di attuazione del 55%. Un valore decisamente in aumento rispetto all’anno precedente, con un tasso di crescita del 15,95%. Un dato di certo positivo ma ancora troppo lontano dai valori fissati per il 2015. Così come ancora insoddisfacenti sono i valori dei gas serra, troppo alti rispetto ai valori consentiti dalle politiche mondiali.

 

Tra i risultati migliori del Programma ricordiamo soprattutto l’incremento del numero di posti di lavoro creati, un dato che è addirittura raddoppiato rispetto all’anno precedente. Sebbene positivo, anche questa percentuale è ancora lontana dagli obiettivi stabiliti per il 2015.

L’obiettivo finale dell’intero programma sarà quello di aumentare e regolarizzare l’impiego di energia prodotta da fonti rinnovabili seguendo tre principali linee di intervento, definite “Assi”: produzione di energia da fonti rinnovabili, efficienza energetica ed ottimizzazione del sistema energetico, assistenza tecnica e azioni di accompagnamento.

Ognuna di queste aree d’intervento comprende a sua volta attività di ricerca e sviluppo, sperimentazioni di nuove applicazioni tecnologiche e attività di comunicazione e promozione, coinvolgendo indistintamente il settore pubblico e privato. Si tratta di un progetto di ampio respiro con interventi pianificati su vari fronti, proprio a causa dell’impatto che ogni singola problematica può esercitare sull’equilibrio mondiale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui