Dl Agosto: novità su superbonus, auto elettriche e riciclo

Nella notte tra venerdì e sabato la Commissione Bilancio del Senato ha approvato oltre 130 emendamenti. Il testo arriva oggi in Aula portando con sé novità sul fronte del green deal italiano

dl agosto
Image by Capri23auto from Pixabay

(Rinnovabili.it) – Porte aperte a bottiglie prodotte con 100% di plastica riciclata. Incentivi per il retrofit elettrico delle auto diesel o a benzina. Modifiche al sistema del superbonus 110% ma anche a quello del Conto Termico. Queste alcune novità apportate al Dl Agosto dagli oltre 130 emendamenti approvati dalla Commissione Bilancio al Senato. Un ricco pacchetto di modifiche con cui il testo arriva finalmente oggi in Aula. Alcuni degli interventi riguardano da vicino temi cari al green deal italiano sotto il profilo dell’economia circolare, del taglio delle emissioni e della transizione energetica.

Le misure per l’edilizia del Dl Agosto, dal bonus 165% ai nuovi chiarimenti per il superbonus

Si parte dagli interventi a carico del Superbonus 110%, la speciale detrazione fiscale per l’edilizia introdotta con il Dl Rilancio. A spiegarlo è lo stesso Riccardo Fraccaro, sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri e promotore dell’incentivo. “Nella fase di conversione in legge del DL Agosto sono state approvate tre importanti modifiche all’impianto del Superbonus al 110%”, scrive Fraccaro sottolineando come gli emendamenti semplificato diversi aspetti dello strumento fiscale.

Nel dettaglio ai fini della qualifica di edificio unifamiliare, un primo emendamento definisce “autonomo” anche un accesso indipendente, non comune ad altre unità immobiliari, chiuso da cancello o portone d’ingresso che consenta l’ingresso dalla strada, da cortile o giardino anche di proprietà non esclusiva

Una seconda modifica interviene sulla procedura per avviare i lavori aggiungendo che «Al fine di semplificare la presentazione dei titoli abitativi relativi agli interventi sulle parti comuni […], le asseverazioni dei tecnici abilitati in merito allo stato legittimo degli immobili plurifamiliari […] e i relativi accertamenti dello sportello unico, sono riferiti esclusivamente alle parti comuni degli edifici interessati dai medesimi interventi».

Un terzo emendamento interviene invece sui quorum assembleari stabilendo che per richiedere un finanziamento bancario o per esercitare l’opzione dello sconto in fattura/cessione del credito, sia sufficiente la maggioranza di un terzo dei millesimi di proprietà dell’edificio.

Ma le novità in tema edilizio non sono finite. Nel passaggio in Commissione Bilancio è stato anche approvato un aumento della detrazione IRPEF per interventi fino al 165% per i Comuni del Centro colpiti dai terremoti del 2009 e del 2016. 

Si legge nell’emendamento: “Gli incentivi fiscali eco bonus e sisma bonus, di cui ai commi precedenti, sono aumentati del 50 per cento negli interventi di ricostruzione riguardanti i comuni di cui agli elenchi previsti dal decreto legge 17 ottobre 2016, n. 189 e dal decreto-legge 28 aprile 2009, n. 39, in alternativa al contributo per la ricostruzione. Tali incentivi sono fruibili per tutte le spese necessarie al ripristino dei fabbricati danneggiati, comprese le case diverse dalla prima abitazione, con esclusione degli immobili destinati alle attività produttive”. Per queste stesse località, sono stati disposti anche 20 milioni di euro per la messa in sicurezza sismica delle scuole.

Conto Termico, cosa cambia nel Dl Agosto?

Dopo l’articolo 48 del provvedimento è stato inserito un 48-bis che disciplina Interventi di produzione di energia termica da fonti rinnovabili e di incremento dell’efficienza energetica di piccole dimensioni. La modifica approvata stabilisce che la misura degli incentivi per le rinnovabili termiche e per l’efficienza energetica – per interventi di piccole dimensioni – su edifici pubblici adibiti a uso scolastico e su edifici di strutture ospedaliere del servizio sanitario nazionale “è determinata nella misura del 100% delle spese ammissibili“. “Sono fatti salvi i limiti per unità di potenza e unità di superficie già previsti e ai predetti interventi sono applicati livelli massimi dell’incentivo”.

Dalla macchina a “combustione” a quella elettrica: incentivi per il retrofit

Uno dei capitoli più importanti del Dl Agosto riguarda la mobilità sostenibile. Accanto alle misure introdotte per sostenere la ripresa del mercato auto nazionale, c’è da oggi anche un nuovo strumento votato alla sostenibilità. Parliamo degli incentivi per il retrofit elettrico delle quattro ruote. Recita il testo: “In via sperimentale, a chi omologa in Italia entro il 31 dicembre 2021 un veicolo attraverso l’installazione di sistemi di riqualificazione elettrica su veicoli delle categorie internazionali M1, M1G, M2, M2G, M3, M3G, N1 e N1G, immatricolati originariamente con motore termico […] è riconosciuto un contributo pari al 60% del costo di riqualificazione fino ad un massimo di curo 3.500,00, oltre ad una contributo del 60% delle spese relative all’imposta di bollo per l’iscrizione al pubblico registro automobilistico (PRA), all’imposta di bollo e all’imposta provinciale di trascrizione”.

Via libera a bottiglie in plastica riciclata al 100%

Il Dl Agosto fa incursione anche nella circular economy grazie ad un emendamento a prima firma del senatore Andrea Ferrazzi, che elimina la percentuale minima del 50% di polimero vergine da impiegare nella produzione di bottiglie in PET. Come spiega lo stesso senatore e vicepresidente della commissione Ecomafie, la modifica prevede una fase transitoria e sperimentale dal primo gennaio al 31 dicembre 2021, che verrà successivamente stabilizzata  anche grazie alla futura legge di bilancio. In questo modo “sarà possibile produrre in Italia bottiglie interamente riciclate – ha aggiunto Ferrazzi –  rispettando dunque l’ambiente e abbattendo le emissioni nocive”. 

1 commento

  1. Perchè il terremoto dell’emilia Romagna del 2012 in commissione bilancio non è considerato?
    a Finale Emilia c’è ancora gente in container, non contano nulla??
    “Ma le novità in tema edilizio non sono finite. Nel passaggio in Commissione Bilancio è stato anche approvato un aumento della detrazione IRPEF per interventi fino al 165% per i Comuni del Centro colpiti dai terremoti del 2009 e del 2016. “

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui