Energie rinnovabili mondiali: +176 GW e il merito è di fv ed eolico

La Camera (IRENA): “Sebbene la traiettoria sia positiva, è necessario fare di più per mettere l’energia globale su un percorso di sviluppo sostenibile e mitigazione del clima”

Energie rinnovabili mondiali
By ILIOTEC Solar GmbH, www.iliotec.de – ILIOTEC Solar GmbH, www.iliotec.de, CC BY-SA 3.0 de, Link

I dati sulla nuova capacità 2019 delle energie rinnovabili mondiali

(Rinnovabili.it) – Hanno perso leggermente smalto verso la fine ma, anche nel 2019, le energie rinnovabili mondiali hanno portato a casa un grande risultato. A riferirlo è l’agenzia internazionale IRENA che oggi offre un riassunto su quanto il settore sia cresciuto lo scorso anno. 

Secondo le statistiche pubblicate da IRENA, la nuova capacità verde del 2019 ha toccato quota 176 GW, ossia 3 GW in meno rispetto le aspettative. Nonostante il calo, le performance complessive sono state rimarchevoli soprattutto se confrontate a quelle delle fonti fossili. Le nuove fer hanno rappresentato il 72 per cento di tutta l’espansione elettrica. E hanno superato la crescita dei combustibili fossili di un fattore di 2.6.

Nel dettaglio le energie rinnovabili mondiali sono aumentate del 7,6 per cento lo scorso anno, grazie all’indomita crescita dell’Asia. Il continente, guidato dalla Cina, ha installato il 54% della nuova capacità verde. “L’energia pulita è una fonte elettrica economica che protegge mercati energetici e consumatori dalla volatilità, sostiene la stabilità economica e stimola la crescita sostenibile”, ha affermato il direttore generale dell’IRENA, Francesco La Camera“Con le aggiunte rinnovabili che hanno fornito la maggior parte della nuova capacità lo scorso anno, è chiaro che molti paesi e regioni riconoscano il grado in cui la transizione energetica può produrre risultati positivi”.

Leggi anche Sette nuovi trend per l’elettricità 2020 alla luce del coronavirus

Le fonti rinnovabili hanno rappresentato almeno il 70% della nuova capacità elettrica totale in quasi tutte le regioni nel 2019, tranne che in Africa e Medio Oriente; Per questi due regioni le quote hanno toccato rispettivamente il 52% e il 26% delle aggiunte nette. La crescita ha fatto sì che le energie rinnovabili mondiali oggi coprano una fetta del 34,7% su tutta la potenza elettrica totale installata..

Il fotovoltaico da solo ha aggiunto 98 GW nel 2019, il 60% dei quali in Asia. L’eolico è cresciuto invece di quasi 60 GW sotto la spinta della Cina (+26 GW) e degli Stati Uniti (+9 GW). Le due tecnologie vantano oggi rispettivamente 623 GW e 586 GW installati, quasi la metà della capacità rinnovabile globale. L’energia idroelettrica, le bioenergie, l’energia geotermica e marina hanno mostrato una modesta espansione; le statistiche IRENA assegnano valori, rispettivamente, di più 12 GW, 6 GW, 700 MW e 500 MW.

“Sebbene la traiettoria sia positiva, è necessario fare di più per mettere l’energia globale su un percorso di sviluppo sostenibile e mitigazione del clima – entrambi i quali offrono significativi vantaggi economici”, ha continuato La Camera. “In questo momento difficile, ci viene ricordato l’importanza di costruire la resilienza nelle nostre economie. In quello che deve essere il decennio di azione, sono necessarie politiche abilitanti per aumentare gli investimenti e accelerare l’adozione delle energie rinnovabili”.

Leggi anche Emergenza coronavirus, la crisi economica colpirà l’energia pulita

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui