Francia, Piano energia-clima: 113 GW di rinnovabili entro il 2028

Il Paese punterà ad un 33% di energia rinnovabile nel suo mix energetico 2030. Ciò si traduce in un 40% di elettricità pulita entro la fine del decennio

piano energia francia
Photo by form PxHere

Quali sono gli obiettivi del nuovo Piano energia e clima della Francia?

(Rinnovabili.it) – Il Ministero francese per la transizione ecologica ha pubblicato ieri il PNIEC, il Piano energia-clima che la Commissione europea ha chiesto a tutti gli Stati membri. Il documento riporta la strategia nazionale con cui Parigi mira a raggiungere gli obiettivi UE 2030 in materia di emissioni, rinnovabili ed efficienza energetica. E offre un rapido sguardo su quella che sarà l’ambizione verde della Francia nel medio e nel lungo termine.

Nel complesso, il Piano contiene due elementi principali: il percorso di decarbonizzazione ( Stratégie nationale bas-carbone) e il Programma energetico pluriennale. “Abbiamo pubblicato due testi ecologici, che implicano la decarbonizzazione di tutti i settori di attività e che incarnano la nostra intatta volontà di continuare la transizione ecologica nazionale”, ha commentato il ministro Elisabeth Borne.

Leggi anche Pubblicato il testo del PNIEC italiano, il Piano Energia Clima 2030

Il programma energetico stabilisce le priorità di intervento delle autorità pubbliche rispetto a specifici obiettivi. Quali? Ridurre la quota di energia nucleare al 50 per cento nel 2035, di portare le energie rinnovabili al 33 per cento nel 2030 e tagliare del 40 per cento il consumo di combustibili fossili entro la stessa data.

Nel campo dell’energia pulita la nazione mira a raddoppiare la capacità installata fer elettriche arrivando a toccare un 101-113 GW entro il 2028. Di questi 34,7 GW saranno impianti di eolico onshore. Il governo ha anche aumentato le ambizioni offshore puntando a 5,2-6,2 GW di wind Farm marine dopo gli ottimi risultati del bando Dunkerque nel 2019.

Un posto clou nel Piano energia francese lo ha anche il biogas che dovrà coprire fino all’8 per cento dei consumi di gas 2028. Il Governo intende anche aumentare la produzione di calore rinnovabile dal 40 al 60 per cento rispetto al 2016, con una produzione compresa tra 218 e 247 TWh nel 2028, ovvero tra il 34 per cento e il 38 per cento dei consumi totali.

Il piano delinea inoltre misure di elettrificazione della domanda. Tutti i nuovi veicoli dovrebbero essere a zero emissioni entro il 2040. A tal fine Parigi ha introdotto varie misure, tra cui un bonus-malus per i veicoli a seconda dell’emissioni e un sussidio per i nuovi acquisti ecologici in combinazione con la rottamazione.

Leggi anche Economia Circolare in Francia, il Senato adotta il progetto di legge

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui