Greenbuilding ad ‘energia zero’ per l’università Carbon Neutral

    Dotato di un sistema di raffreddamento passivo ad acqua piovana, alimentato da energia rinnovabile e realizzato grazie al Carbon neutral geopolymer, il centro ricerche di Brisbane è uno degli edifici più sostenibili del mondo.

    Carbon neutral(Rinnovabili.it) – Tra i green building più efficienti  e sostenibili del mondo trova sicuramente posto anche il Global Change Institute dell’University of Queensland (UQ) a Brisbane, concluso pochi mesi fa dal team di Hassell ed oggi un vero edificio Carbon Neutral ad Energia Zero.

    Il Global Change Institute soddisfa i più avanzati livelli di sostenibilità edilizia, mettendo in atto una serie di strategie progettuali capaci di spingere i suoi stessi occupanti in direzione di un comportamento carbon Neutral ed ecocompatibile, essendo tra l’altro uno dei più importanti centri d’Australia,specializzato nella ricerca sui cambiamenti climatici e le sfide globali.

    Gli architetti di Hassell, professionisti dell’efficienza energetica, hanno dato vita ad un green building perfettamente calibrato per il clima sub-tropicale, capace cioè di reagire alle elevate temperature estive modificando le sue prestazioni per ridurre il calore e l’umidità. Si tratta infatti del primo edificio australiano ad utilizzare il calcestruzzo geopolymer, un composto quasi carbon neutral prodotto con un consumo di risorse ed emissioni decisamente inferiore rispetto ai materiali tradizionali.

     

    4 - Carbon neutral

     

    L’acqua piovana scorre attraverso semplici scanalature collocate strategicamente nelle componenti prefabbricate in geopolymer, raffreddando naturalmente l’involucro, mentre l’umidità eccessiva viene ridotta grazie ad un particolare sistema a recupero di calore “essiccante”, mantenendo perfetti i livelli igrotermici interni dell’edificio.

     

    Ventilato naturalmente praticamente durante tutto il corso dell’anno, il Carbon Neutral Global Change Institute, è inoltre dotato di una serie di accorgimenti per la produzione di energia solare rinnovabile, di una facciata a schermature solari, di una copertura trasparente centrale in ETFE che limita il calore lasciando passare la luce naturale, di un bacino per la raccolta ed il trattamento di oltre 60.000 litri d’acqua piovana poi riutilizzati nel sistema di raffrescamento, nelle cucine e nei bagni.

     

    2 - Carbon neutral

     

    Un green building carbon neutral dove l’energia prodotta in loco supera il fabbisogno energetico dell’intero edificio, già estremamente ridotto grazie alle numerose strategie passive applicate.

    Il Vertical garden ed i giardini esterni completano il quadro green del Global Change Institute, portandolo ai primi posti della classifica simbolica degli edifici più efficienti del mondo.