Mipim Awards: in finale tre ecoprogetti italiani

    Stasera verranno annunciati i vincitori dei Mipim Awards. Tra gli ecoprogetti concorrenti tre sono italiani e concorrono nella categoria Mega Projects e Refurbished Building.

    Mipim Awards: in finale tre eco-progetti italiani

     

    (Rinnovabili.it) – Stasera nella hall principale Palais des Festival di Cannes verranno annunciati i vincitori dell’edizione 2015 dei Mipim Awards. Tra le 10 categorie del premio per le eccellenze del settore delle costruzioni due sono interessate da tre ecoprogetti italiani, un dato davvero positivo se si pensa che nelle scorse edizioni nessun connazionale era arrivato alla selezione finale.

     

    Mipim Awards: in finale tre eco-progetti italiani

    Fico Eataly World Bologna

    Il Parco Alimentare del Fondo Pai gareggia nella categoria “Best Future Mega Projects” grazie all’interesse suscitato a livello globale nel campo dei parchi tematici. Il National Geographic lo ha menzionato tra le 50 mete imperdibili da visitare nel 2015. Gli 80.000 mq di spazi coltivati gestiti da Prelios Srl rappresentano l’eccellenza della filiera del settore agroalimentare italiano e saranno divisi nelle 4 aree tematiche: coltivazione, produzione, vendita e ristorazione. Il nome Fico è un acronimo di Fabbrica Italiana Contadina, l’acronimo scelto per il parco che dovrebbe ospitare ogni anno circa 6 milioni di visitatori tra italiani e stranieri.

     

    Mipim Awards: in finale tre eco-progetti italiani

    Oxygen Eco Tower

    Lo Studio Cmr di Massimo Roj ha progettato un sistema di ville sovrapposte in una torre ad andamento verticale e concorre nella categoria “Best Future Mega Projects”. La torre do 75 piani è studiata per minimizzare il consumo di suolo ed alloggiare 161 ville nel contesto cittadino di Jakarta. Un esempio di architettura organica che parte dal concept di un fiore e lo sviluppa in un gioco di terrazze sfalsate con un gusto italiano molto apprezzato all’estero. La torre sfrutta le energie rinnovabili e mira alla riduzione delle emissioni in atmosfera.

     

    Mipim Awards: in finale tre eco-progetti italiani

    Segreen Business Park

    Lo studio Lombardini 22 concorre con il progetto Segreen Business Park nella categoria Best refurbished buildings. Il complesso di tre edifici prevalentemente destinati ad uffici collegati da uno spazio verde centrale mirato all’aggregazione e alla socializzazione tra  dipendenti. Tra gli ecoprogetti che si battono per il premio quello dello studio milanese già vanta la certificazione energetica LEED Platinum e Cened ed ha ottenuto una menzione come Miglior Progetto Sostenibile nei Rebuild Award.

     

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui