Mai più ponti termici grazie alla macchina del MIT

    Essess è la tecnologia del MIT che riporta la mappa del calore degli edifici, aiutando ad eliminare i ponti termici nell’involucro edilizio

    Mai più ponti termici grazie alla macchina del MIT

     

    (Rinnovabili.it) – Per combattere i ponti termici i ricercatori del MIT hanno sviluppato l’innovativa tecnologia Essess; si tratta di un apparecchio che, montato sopra un’automobile, restituisce la mappa del calore degli edifici che inquadra durante il tragitto. L’immagine indica ai proprietari degli immobili le dispersioni nell’involucro edilizio e li indirizza sulle migliorie da fare per limitare gli sprechi.

    Essess lavora con un sistema di infrarossi ad onda lunga e ad onda corta, è capace di funzionare in scarse condizioni di illuminazione e di estrapolare le facciate degli edifici dal contesto. L’apparecchio ha le dimensioni di un grosso zaino e può essere paragonato per aspetto a quello montato sulle macchine di Google per la restituzione fotografica del territorio.

     

    Mai più ponti termici grazie alla macchina del MIT

     

    La flotta di veicoli può essere controllata tramite la geolocalizzazione delle vetture alle quali vengono comunicate le rotte da seguire per ottimizzare i percorsi e mappare al meglio il territorio. Incrociando i dati rilevati da Esses con informazioni sulla destinazione d’uso, le condizioni metereologiche, demografiche e i registri di proprietà, si potrà effettuare un’analisi energetica molto dettagliata.

    In una notte le auto del MIT sono capaci di generare fino a 3 terabyte di dati che una volta elaborati possono essere inviati ai proprietari delle abitazioni, evidenziando i ponti termici negli immobili e fornendo i consigli per ottenere una migliore prestazione energetica dalle loro abitazioni. In questi documenti è possibile focalizzare l’attenzione sui vantaggi economici di un migliore isolamento dell’involucro edilizio e sensibilizzare la popolazione sul tema dell’efficienza energetica e la sostenibilità ambientale.

     

    Il presidente e CEO Tom Scaramellino spiega: “Esses non serve solo a capire chi sta sprecando più energia, dal momento che ci sono consumatori che stanno sprecando energia, ma non intendono fare nulla al riguardo. C’è lo spreco attuale e la componente psicologica […] Si tratta di due analisi differenti che stiamo sovrapponendo”.

     

    Il Programma di Analisi Termica (TAP), sviluppato insieme ad Essess, è il software di informazione sull’efficienza energetica creato per inviare campagne mirate di web marketing con il fine di accompagnare i cittadini nella scelta delle migliorie da apportare alla propria abitazione per ridurre i ponti termici.

    1 commento

    1. sarei curioso di sapere quanto costa kit + sw; anche perche’ se fosse accessibile come prezzo sarebbe molto utile ai certificatori energetici come me.

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui