Ridurre i consumi del 50% grazie alla domotica: il progetto LIFE Domotic

    Grazie alla domotica, il progetto LIFE Domotic ha permesso di abbattere emissioni e consumi arrivando a ridurre dell’80% l’energia per l’illuminazione

    1 Domotica

     

    (Rinnovabili.it) – Tra le soluzioni più efficienti per risparmiare energia e ridurre il peso ambientale degli edifici la tecnologia domotica ed il building automation occupano senza dubbio un posto molto importante.

     

    Per superare il gap tecnologico che ancora limita lo sviluppo di queste soluzioni per il building automation, un gruppo di imprese di ricerca spagnole ha messo a punto il progetto LIFE Domotic che ha permesso di sviluppare un innovativo modello di gestione domotica in grado di ridurre i consumi del 50%.
    Nell’ambito del progetto sono state testate e messe a punto una serie di tecnologie per la domotica e l’automazione degli edifici, prevalentemente destinate a strutture di nuova generazione con un numero notevole di visitatori, migliorando soprattutto la gestione degli impianti intelligenti, standardizzare i requisiti sia a livello nazionale che internazionale, incoraggiare comportamenti efficienti nell’uso dell’energia tra i lavoratori e gli utenti, per arrivare a mettere in pratica queste tecnologie negli edifici esistenti.

    In particolare il progetto LIFE Domotic ha permesso di mettere in pratica queste stesse sperimentazioni della tecnologia domotica, in una serie di edifici esistenti ed estremamente energivori: la Fondazione San Valero (Aragona ) un edificio di 20 anni per la formazione professionale frequentato da circa 1.000 studenti anno; la San Jorge University ( Aragona) un campus universitario con 1.000 immatricolazioni; l’edificio dificio PRAE (Castilla y León) un edificio pubblico utilizzato come ambiente di museo e centro di interpretazione con meno di 10 anni frequentato da oltre 10.000 visitatori all’anno .
    Calibrando la gestione energetica di questi tre casi studio secondo i presupposti individuati dal progetto LIFE Domotic, è stato possibile arrivare ad un notevole risparmio sia in termini economici che ambientali, abbattendo i consumi di aria condizionata del 50% ed i consumi derivati dall’impianto di illuminazione addirittura dell’80% rispetto a strutture di simili dimensioni. Questo ha permesso di abbattere di oltre 400 tonnellate le emissioni di gas serra, riducendo il consumo di gasolio per il riscaldamento di ben 30.000 litri l’anno, il consumo di energia elettrica di 750.000 kilowatt all’anno ed il consumo di gas naturale di circa 40.000 mcl’anno.

    Il progetto LIFE Domotic, al quale hanno partecipato la Fundación Patrimonio Natural de Castilla y León, Adesos Desarrollo y Sostenibilidad, Europa Innovación y Desarrollo, Grazer Energie Agentur (Austria) e la Fondazione San Valero come coordinatore, ha potuto contare su un budget iniziale di 2.35 milioni di euro, il 50% dei quali finanziati dall’Unione Europea.